Banca Marche: l’appello di Mastrovincenzo alla politica

«Non è possibile che siano gabbati i risparmiatori e che anche l’occupazione sia a rischio: la politica deve usare tutti i canali possibili per dare ristoro ad azionisti e obbligazionisti e per tutelare i posti di lavoro».

Il segretario generale della Cisl Marche, Stefano Mastrovincenzo, lancia un appello alla politica dopo il salvataggio di Banca Marche: operazione che ha visto azzerati i risparmi dei piccoli investitori e che non ha messo del tutto al sicuro il futuro lavorativo dei dipendenti, molti dei quali, ricorda Mastrovincenzo, sono anche titolari di azioni e obbligazioni del vecchio istituto.