Ospedali Riuniti Torrette, in attesa dell’ok al Fondo di Produttività per i 2800 dipendenti va monitorato il Fondo per gli straordinari

La Direzione degli Ospedali Riuniti il 14 giugno scorso, con determina 491, ha ridefinito i fondi contrattuali destinati alla contrattazione integrativa dei lavoratori , quantificando con certezza le somme annualmente disponibili per il finanziamento dei vari istituti contrattuali.

«Tra gli obiettivi,  cercare di dare una risposta alle esigenze derivanti dalla sofferenza del fondo del disagio/straordinario degli anni scorsi, legato alle molteplici necessità organizzative che prevedono l’utilizzo di straordinari e pronte disponibilità. » affermano in una nota i sindacati di categoria

Nei prossimi giorni la Ragioneria Generale dello Stato dovrà fornire il parere definitivo, un parere molto atteso dai 2800  lavoratori che « in questi anni hanno garantito la piena funzionalità di una struttura regionale di alta specializzazione.  – sottolineano Fp Cgil, Cisl Fp e Uilp Uil  auspicando una rapida e conclusiva definizione della ricostruzione dei Fondi  con una attenzione particolare al Fondo per il disagio  che come nel 2016 e presumibilmente anche per l’anno in corso  continua lo “splafonamento” –  E’ pertanto necessario affrontare in maniera organica il tema della organizzazione del lavoro e monitorare trimestralmente i dati al fine di dare certezze ai lavoratori che quotidianamente danno la loro disponibilità e contestualmente garantire l’uso corretto dei vari fondi contrattuali.  – concludono –  Il Fondo per la Produttività di una struttura come gli Ospedali Riuniti deve essere costituito per dare risposta alla utenza,  ai professionisti della sanità che erogano quotidianamente prestazioni di elevato livello.»

31/7/17