Sciopero generale per il rinnovo del contratto Logistica, Trasporto Merci, Spedizione: coinvolti 3500 dipendenti nelle Marche

Le Segreterie Nazionali di FILT CGIL, FIT CISL e UIL TRASPORTI, a seguito dell’atteggiamento dilatorio ed irresponsabile delle controparti datoriali, hanno dichiarato per lunedì 30 e martedì 31 ottobre lo sciopero generale del settore Logistica, Trasporto Merci, Spedizione.

Nelle Marche lo sciopero ha riguardato circa 3500 addetti dipendenti di aziende di trasporto, di cooperative per la movimentazione delle merci, di spedizionieri. Durante la manifestazione di martedì, i rappresentanti dei lavoratori sono stati ricevuti dal Vicario del Prefetto di Ancona per spiegare le ragioni dello sciopero. Il Vicario ha espresso la volontà della Prefettura di farsi parte dirigente nel portare alla sede governativa le istanze a lui rappresentate.

Tra gli obiettivi:
•Garantire l’unicità del CCNL di settore, scaduto ormai da 22 mesi, e sostenerne un rapido e necessario rinnovo
•L’affermazione di regole certe che diano tutele e diritti ai lavoratori e garantiscano continuità e legalità alle attività degli appalti
•La valorizzazione del lavoro e la continuità occupazionale
•Un adeguato incremento salariale a fronte di un’importante crescita economica e produttiva del settore

Di contro, le parti datoriali continuano a richiedere:
•Di realizzare un peggioramento complessivo delle tutele e dei diritti dei avoratori
•Di abbassare il valore delle attuali indennità a partire di quella di trasferta per la quale le associazioni dell’autotrasporto hanno richiesto un sostanziale dimezzamento
•Di precarizzare e rendere variabili istituti contrattuali ora certi come 14.ma mensilità, scatti di anzianità, ROL, ex-festività nonché di 2 giorni di ferie
•Di produrre un rinnovo senza incremento salariale per i lavoratori

Questo slideshow richiede JavaScript.