Archivio della categoria: Diritti In Genere

Quanto vale la vita di un figlio?

maso2

Un recente articolo della sociologa Chiara Saraceno riprende l’ormai discusso e non risolto problema della donna che lavora e che, avendo deciso di avere un figlio, di fatto rinuncia al 35% dello stipendio (dati Inps): una perdita economica che in tempo di crisi incide fortemente sul menage familiare. Oltre a dover sostenere i costi diretti […]

Un primo passo in avanti nella lotta contro il cyberbullismo

cyberbullismo-image

La legge 71/17, concernente “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”,  rappresenta un primo passo significativo per il riconoscimento e la regolamentazione di un fenomeno sempre più in crescita tra gli adolescenti. Tra le novità introdotte dalla legge, in particolare, sono previsti: – l’istituzione di un tavolo […]

Famiglia: Cgil, Cisl, Uil, investire di più per rafforzare coesione sociale

Family symbol

«Il nostro Paese deve investire di più sulle famiglie se vuole rafforzare la coesione sociale e dare una nuova direzione allo sviluppo». Così Cgil, Cisl e Uil nella nota unitaria in occasione della Giornata Internazionale della Famiglia. «La perdurante e profonda crisi ha visto ridurre in maniera significativa i redditi, allargando l’area della povertà e, […]

INPS: continua l’emissione di Voucher baby sitting

voucher-baby-sitter-300x166

La legge di bilancio 2017 ha prorogato per il biennio 2017-2018 di richiedere, al termine del congedo di maternità ed entro gli 11 mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, voucher per l’acquisto di servizi di baby sitting oppure un contributo per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati, per un massimo di sei mesi

Disoccupazione di genere: l’espulsione delle donne dal mondo del lavoro

6869

Il tasso di disoccupazione di genere è altissimo ed è aumentato di 5 punti sia sul dato provinciale sia sul dato regionale. I dati 2016 elaborati da Cisl Marche mostrano una regione dove le donne hanno subito una forte espulsione dal mercato del lavoro

Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere

arte-kM2D-U43230400114609vHD-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

L’impegno di Cisl, Cgil e Uil per dare attuazione con maggiore vigore alla lotta contro la violenza sulle donne. Necessario mettere in campo altri sostegni concreti per dare attuazione agli scopi prefissi nell’Accordo nazionale sottoscritto nel 2016 tra le parti sociali, nonché ai principi enunciati nella Convenzione di Istanbul.

La violenza sulle donne e la crisi economica

eye-716008__340

Numerose ricerche indicano una correlazione tra la recessione e gli episodi di violenza sulle donne, favorita da fattori come la disoccupazione e la disparità salariale. Spesso, le donne che vogliono abbandonare la situazione violenta non hanno la possibilità di reperire i soldi necessari, mentre lunghi periodi di disoccupazione possono far perdere agli uomini gli ancoraggi sociali che trattengono la violenza

Bonus nascite e congedi parentali: i requisiti

Six babies (18-21 months) sitting on the floor, portrait

Nella Legge di bilancio per il 2017 è previsto che a decorrere dal 1 gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all’adozione di minore dell’importo di 800 euro. Il premio è corrisposto in un’unica soluzione su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto di adozione. Prorogati i congedi obbligatori di paternità anche per l’anno 2017

Il Diritto di Contare: la storia della corsa allo spazio (e ai diritti)

il-diritto-di-contare-trailer-ufficiale-hd-20th-century-fox-italia-1200x630

“Il diritto di contare” è la storia di tre afroamericane hanno contribuito con grande impegno e determinazione alla vittoria americana nella corsa allo spazio contro il “nemico” sovietico, ma ancora di più la loro vittoria riguarda anche molto altro, il superamento della segregazione legalizzata e della discriminazione razziale degli anni ’60 negli Stati Uniti. Oltre al riconoscimento dei diritti per il genere femminile