Archivio della categoria: Fistel – Informazione spettacolo e telecomunicazioni

Gruppo Fedrigoni: incontro al Mise sul futuro delle cartiere

fedrigoni fabriano

Il 14 febbraio 2018 si è tenuto un incontro relativo alla situazione del Gruppo Fedrigoni. Alla riunione erano presenti la Dr.ssa Gatta del MiSE, il Dr Adorni in rappresentanza del Gruppo, le organizzazioni sindacali SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL nazionali e territoriali di categoria nonché le RSU. Nel corso dell’incontro l’Azienda ha illustrato le tematiche oggetto della riunione, ovvero […]

Cartiere Fedrigoni: si torna a stampare carta moneta. Il 14 febbraio incontro al Mise

catturafistel080218

Si torna a stampare carta moneta nelle cartiere di Fabriano grazie alle nuove commesse, ma sono 150 gli esuberi annunciati dopo il blocco di tre linee produttive a causa della perdita di ordinativi dalla Bce e dall’India. Alcuni dipendenti sono stati trasferiti negli stabilimenti di Rocchetta e Castelraimondo. Il 14 febbraio si terrà un incontro […]

Cartiere Fedrigoni di Fabriano: patto tra sindacati e istituzioni per salvare l’occupazione

fedrigoni fabriano

Venerdì  12 gennaio  si è svolto   un incontro tra  la RSU di Fabriano del gruppo Fedrigoni unitamente alle segreterie regionali di  categoria – Slc-Cgil, Fistel-Cisl, UilCom-Uil –  il Sindaco, il vice Sindaco e l’Assessore al lavoro del  Comune di Fabriano, in rappresentanza della Giunta comunale,   per discutere della situazione della Cartiera Fedrigoni. «L’esposizione dello stato […]

Gruppo Fedrigoni: i sindacati chiedono chiarezza sulla cessione

fedrigoni fabriano

Il 4 dicembre 2017 si è tenuto l’incontro previsto per il Gruppo Fedrigoni al fine di monitorare le problematiche derivanti dall’annullamento dell’intera commessa relativa alla carta per le banconote dell’’India. La venuta meno della suddetta commessa, ha portato ad un blocco degli impianti dello stabilimento di Fabriano e ha in parte creato problemi anche allo […]

Alessandro Gay, riconfermato al vertice della Fistel Cisl Marche

5eb239bd-b264-437d-9ff7-8ea0c7f129dd

Alessandro Gay (al centro della foto), riconfermato segretario generale  Fistel Cisl Marche al termine dei lavori del VI Congresso  regionale  del sindacato dell’informazione, spettacolo e telecomunicazione della Cisl,   che si è svolto oggi,  30 marzo, a Castelfidardo.  Ai  lavori della giornata hanno partecipato il segretario nazionale della Fistel Cisl, Paolo Gallo e il segretario generale […]

8 Marzo 2017, Le donne sono il cuore dell’economia europea #NoViolenza #Paritàsalariale

banner-Manifesto-8-marzo-2017-FB

Lo slogan “Le donne sono il cuore dell’economia europea” è stato rafforzato con l’uso degli hashtags #Noviolenza e #Paritàsalariale per richiamare ancora una volta l’attenzione delle istituzioni e del Governo su questioni che oltre a ledere i diritti delle donne nell’immediato ne protrae gli effetti negativi nel tempo.

5 Minuti Cisl: Presidio Teuco davanti alla Regione – Sciopero lavoratori Tim

screen-5-min-16-dic-16

Vertenza Teuco, sciopero e presidio dei lavoratori davanti alla sede della Regione Marche. L’intervista a Giuliano Caracini, operatore Femca Cisl e Fabio Mariani delegato Femca Cisl Teuco.

Sciopero nazionale dipendenti Tim, altissima adesione nelle Marche. Oltre 250 in corteo ad Ancona. L’intervista a Alessandro Gay, segretario generale Fistel Cisl Marche.

Sciopero èTv Marche, la solidarietà di Cisl Marche

15589721_406549916357265_6920715746513973087_n

La Cisl Marche esprime solidarietà e vicinanza ai lavoratori di èTvMarche e aderisce all’appello #nonchiudetetv, invitando a testimoniare la propria solidarietà, scrivendo una mail a redazione@etvmarche.it, una lettera a èTv Marche via Merloni 9 Ancona, e a cliccare “mi piace” sulla pagina #nonchiudetetv https://www.facebook.com/nonchiudetetv/?fref=ts

Tim: sciopero nazionale contro i tagli che penalizzano il lavoro

telecom 2

Martedì 13 dicembre sciopero nazionale di otto ore dei lavoratori Tim. Sindacati e lavoratori protestano per il mancato piano industriale, dopo la disdetta degli accordi di secondo livello del 14 e 15 maggio 2008, sostituito da un piano di tagli per 1,6 miliardi. Rischio esuberi per il personale tecnico di rete