Archivio della categoria: fim metalmeccanici

5 minuti Cisl: 1°maggio 2017 il punto di Sauro Rossi- #CashMob etico Fim Cisl NeXt

screen 5 min 5 mag 2017

Primo maggio 2017, il punto del Segretario Generale della Cisl Marche Sauro Rossi. #votocolportafoglio #cashmobetico promosso da Fim Cisl nazionale e NeXt- Nuova economia a Muccia. Le interviste a Marco Bentivogli, Segretario Generale Fim Cisl nazionale, Leonardo Becchetti presidente Next e professore di economia politica all’Università di Tor Vergata Roma e i referenti delle aziende […]

Festa del lavoro sostenibile e del consumo critico e responsabile

MOBeticolocandina 2017 top

FIM Cisl Nazionale e NeXt – Nuova Economia X Tutti ancora insieme per festeggiare l’Italia che lavora in modo sostenibile e responsabile. Appuntamento il 29 aprile a Muccia – comune diventato zona rossa dopo il sisma del 2016 – che apre i suoi giardini pubblici alle imprese locali sostenibili premiandole con acquisti consapevoli e supportando […]

Elezioni Rsu Whirlpool: vittoria della Fim Cisl Marche

C-g0k-LXcAIfXMO

La Fim è la prima organizzazione alle elezioni Rsu operai ed impiegati Whirlpool di Fabriano, con 11 Rsu su un totale di 26 da eleggere. Nello stabilimento di Melano ottiene la maggioranza assoluta portando a casa 5 Rsu su 9 da eleggere. Stefano Balestra il più votato della Fim con 70 voti, segue Francesco Ramponi […]

Leonardo Bartolucci, riconfermato al vertice della Fim Cisl Marche

46c8523c-6633-4f99-a289-bf9b5859c1ea

Leonardo Bartolucci  è stato rieletto segretario generale della Fim Cisl Marche, nel tardo pomeriggio di oggi,   a Camerino, al termine del X Congresso regionale del sindacato dei metalmeccanici della Cisl.  Una nuvola di colori, con la  performance “Colora la Vita” del  Gruppo Giovani Avis Marche, e la  testimonianza  di Francesco Orazi, delegato Fim alla […]

Tecnowind: dal tavolo al Mise l’ipotesi del concordato preventivo

Tecnowind-Fabriano-2016

Nella giornata di ieri, martedì 11 aprile, si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico il primo tavolo di insediamento per la vertenza Tecnowind dal quale è emersa con chiarezza la volontà dell’azienda di partecipare ad un concordato preventivo in bianco. Il piano industriale, che comunque non è stato presentato, prevederebbe l’impostazione della cessione […]

Sbloccati gli stipendi alla Tecnowind. Riprende il lavoro, ma la vertenza continua

17156184_10208088787633069_4786210068918584043_n

Le parti hanno trovato l’accordo per far tornare al lavoro 90 dei 285 dipendenti dello stabilimento di Melano; inoltre, saranno versati quasi per intero entro fine mese gli stipendi arretrati. Gli istituti di credito, però, hanno ritenuto insufficiente l’offerta di acquisto da parte di un fondo europeo e hanno confermato che al momento non ci saranno anticipi di cassa per venire incontro alle esigenze produttive. Potrebbe dunque concretizzarsi l’ipotesi di un concordato preventivo che garantisca la continuità.

5 Minuti Cisl: Vertenza Tecnowind – Caffè Alzheimer

C6fafVuXMAQJJ7t

Vertenza Tecnowind di Fabriano:raggiunta una prima intesa per il pagamento degli stipendi, bloccato da 2 mesi. Risultato arrivato dopo 8 giorni di sciopero con manifestazioni e presidi anche notturni, a ridosso del vertice sindacati e istituzioni durante il quale i lavoratori hanno manifestato tutta la loro rabbia. Le interviste a Leonardo Nigro, Rsu Fim Cisl Tecnowind, Massimo Bellucci, Fim Cisl Marche, Angelo Mocci, fornitore e Giancarlo Sagramola, sindaco di Fabriano.

Contro la solitudine dei malati e delle loro famiglie: inaugurato il primo Caffè Alzheimer a Falconara marittima. Attività prevista dal progetto “La Comunità che si-cura” promosso da Anteas Marche, Inrca di Ancona, Parrocchia del Rosario, Fondazione Masera, Ial Marche, co-finanziato dalla Fondazione Cariverona e patrocinato dalla Cisl, dalla Fnp Marche e dal Comune di Falconara . Le interviste a Umberto De Simoni, Presidente Anteas Marche, Gianni Genga, Direttore Generale Inrca Ancona, Don Giovanni Varagona, Parroco BV Maria del Rosario di Falconara Marittima e Roberto La Rocca della Fondazione Masera.