• Home/
  • Federazioni/
  • Pensionati/
  • FNP - PENSIONATI

FNP - PENSIONATI

Chi siamo

Il sindacato nazionale dei pensionati.

Sede regionale:
Via dell'industria, 17 - 601xx Ancona
Tel: 071 5051
Fax: 071 505207
Email: pensionati.marche@cisl.it
Via Ragnini, 4 - 601xx Ancona
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
-
Via De Gasperi, 50 - 60044 Fabriano
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
-
Via Garibaldi, 69 - 61032 Fano
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:40-12:30
08:40-12:30
15:30-18:00
08:40-12:30
08:40-12:30
15:30-18:00
08:40-12:30
-
Via Gallodoro, 66/ter/c - 60035 Jesi
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:00
15:30-18:30
09:00-12:00
15:30-18:30
15:30-18:30
09:00-12:00
09:00-12:00
15:30-18:30
09:00-12:00
15:30-18:30
-
Largo Castelfidardo, 24 - 62012 Civitanova Marche
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30
15:30-18:30
09:00-12:30
15:30-18:30
15:30-18:30
09:00-12:30
09:00-12:30
15:30-18:30
09:00-12:30
09:00-12:30
Via XXV Aprile, 29 - 60033 Chiaravalle
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
Via Roma, 34/a - 63087 Comunanza
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:30-12:30
15:30-18:30
-
08:30-12:30
15:30-18:30
- -
08:30-12:00
Via Leopardi, 1 - 60041 Sassoferrato
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
16:00-18:30
09:00-12:00
-
09:00-12:00
-
Piazza del Mercato, 16 - 61034 Fossombrone
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:00
Via Dante Alighieri, 13 - 60031 Castelplanio
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30
- -
15:30-18:30
-
09:00-12:00
Via Roma, 12 - 60024 Filottrano
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
09:00-12:00
15:30-18:30
15:30-18:30
09:00-12:00
-
Via Santa Croce, 2 - 60043 Cerreto d'Esi
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
09:00-12:30
- - - -
Via Baldelli, 23 - 60015 Falconara Marittima
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:00
15:00-18:00
09:00-12:00
15:00-18:00
15:00-18:00
09:00-12:00
09:00-12:00
15:00-18:00
09:00-12:00
15:00-18:00
-
Via Martiri della Libertà, 17 - 61045 Pergola
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
-
Via Gramsci, 25 - 60010 Ostra
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - -
08:30-12:30
-
Via Don Orione, 4 (RIPE) - 60012 Trecastelli
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
08:30-12:30
- - - -
P.zza XX Settembre c/o Comune - 63095 Acquasanta Terme
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
09:00-12:30
- - - -
Via Cimarelli, 58 - 60013 Corinaldo
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- -
09:00-12:00
- - -
Via Marconi, 1 - 60010 Castelleone di Suasa
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
15:30-18:30
- -
08:30-12:00
-
Via San Sebastiano - Località Centocroci - 61037 Mondolfo
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:00
- - - - -
Via Saracini, 42 - 601xx Ancona
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
08:30-12:30
-
Marotta di Mondolfo - Via Litoranea, 154 - 61037 Mondolfo
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - -
15:30-18:30
- -
Via Guglielmo Marconi, 22 - 61030 Saltara
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30 [INFORMAZIONI PREVIDENZIALI]
- - -
09:00-12:30 [INFROMAZIONI PREVIDENZIALI]
-
Contrada Cerreto, 29 - 63082 Castel di Lama
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- -
09:00-12:30
09:00-12:30
- -
Moie, Via Trieste, 32 - 60030 Maiolati Spontini
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30
09:00-12:00
- - - -
Via Roma, 30/32 - 60034 Cupramontana
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-10:00
-
15:30-18:30
- - -
Piazza Medaglie D'Oro, 12 - 601xx Ancona
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-13:00
15:30-18:30
-
09:00-13:00
15:30-18:30
09:00-15:00
09:00-13:00
15:30-18:30
09:00-12:00
Piazza Salvo D'Acquisto, 42 - 601xx Ancona
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
-
Piazza Basili, 8 - 60025 Loreto
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
09:00-12:00
- -
09:00-12:00
-
Piazza del Torrione, 5 - 60030 Santa Maria Nuova
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
09:00-12:00
- - - -
Via Romagna, 74 - 61011 Gabicce Mare
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:30-12:30
15:00-18:00
-
08:30-12:30
-
08:30-12:30

Le ultime notizie

23/04/2018 LiberaMENTE in Gioco: strategie contro la ludopatia a Fabriano
Il Coordinamento Donne della Cisl Fnp di Fabriano organizza un convegno sulla ludopatia venerdì 4 maggio alle ore 17 presso il Teatro Don Bosco della Chiesa della Misericordia di Fabriano. L'incontro, intitolato "Liberamente in Gioco: quando al gioco ci si gioca la vita" vedrà la partecipazione di Andrea Cocco Responsabile AST CISL Fabriano, Gianni Pellacchia Segretario RLS FNP di Fabriano, Anna Maria Fabrianesi Responsabile Coordinamento Donne RLS FNP di Fabriano, Dott. Paolo Schiavo U.O.S. Dipendenze Fabriano, Dott.ssa Sara Prealsi Psicologa - Psicoterapeuta, Dott. Paolo Nanni Laureato in Scienze della Comunicazione“Comunicazione Socio Sanitaria e Culturale” e Don Umberto Rotili Parroco Chiesa della Misericordia. Il Gioco è un’attività piacevole, occasione di svago e di divertimento e tale deve rimanere. In una certa percentuale di casi però può diventare, purtroppo, una malattia. La Ludopatia (o Gioco D’azzardo Patologico) rappresenta una delle piaghe più pericolose del nostro tempo. Puntare denaro attraverso Scommesse, Slot-Machine, Gratta e Vinci, ma anche Lotto e Superenalotto, Video Poker on line ... può generare dipendenza, simile, per certi aspetti, a quella da alcool o stupefacenti, causando danni ingentissimi, per i giocatori, per le famiglie, e rivelandosi sempre più spesso anticamera dell’usura.   
Continua a leggere
19/04/2018 Esenzione Canone TV: tutte le informazioni
REQUISITI: aver compiuto 75 anni di età entro 10 febbraio di ciascun anno;NUCLEO FAMILIARE: non debbono vivere con altri soggetti diversi dal coniuge o dal soggetto unitocivilmente, che siano titolari di un reddito proprio; LIMITI DI REDDITO: possedere un reddito familiare che non sia complessivamente superiore aeuro 6.713,98 (per richiesta di esenzione dell'anno 2017) e di euro 8.000,00 (per richiesta diesenzione per l'anno 2018);REDDITI DA DICHIARARE:• Reddito risultante dalla dichiarazione dei redditi per l'anno di imposta dell'annoprecedente, o dalla Certificazione Unica (ex CUD);• Altri redditi soggetti ad imposta sostitutiva o ritenuta a titolo di imposta quali: interessimaturati su depositi bancari, postali, BOT, CCT ed altri proventi di titoli di Sato, proventiderivanti da quote di investimento;• Redditi da fonte estera non tassati in Italia.REDDITI ESENTI:• pensioni di guerra, rendite INAIL, pensioni erogate ad invalidi civili;• trattamenti di fine rapporto o relative anticipazioni;• reddito della casa di abitazione principale e relative pertinenze;• redditi soggetti a tassazione separata. COME OTTENERE L'ESENZIONE:• l'esenzione va richiesta mediante compilazione dell'autocertificazione o dichiarazionesostitutiva predisposta dall'Agenzia delle Entrate;• la dichiarazione sostitutiva debitamente compilata e munita di fotocopia del documento diidentità va spedita mezzo lettera raccomandata senza busta al seguente indirizzo:AGENZIA DELLE ENTRATE – UFFCIO DI TORINO 1 –SPORTELLO ABBONAMENTI TV –Casella postale 22 – 10121 TORINO;• tramite posta elettronica certificata (PEC), con firma elettronica digitalizzata acp22.sat@postacertificata.rai.it;• consegna diretta da parte dell'interessato presso l'Ufficio Territoriale dell'Agenzia delleEntrate.   VALIDITÀ: i soggetti esentati, possono beneficiare dell'agevolazione per gli anni successivi, senzaprocedere alla presentazione di nuove dichiarazioni se non nel caso di variazioni reddituali chefacciano superare i limiti previsti.
Continua a leggere
19/04/2018 Esenzione Ticket: estesa la validità dell’autocertificazione per gli ultrasessantacinquenni nelle Marche
Gli assistiti di 65 anni di età e oltre che, a seguito di autocertificazione hanno ottenuto il Certificato di esenzione ticket per reddito, non dovranno più recarsi agli uffici delle Aree Vaste per il rinnovo. Una misura adottata dalla Giunta Regionale per agevolare la popolazione anziana ed evitare loro il disagio delle file agli sportelli e le lungaggini burocratiche. I certificati di esenzione per reddito (codici E01, E03 ed E04), rilasciati a seguito di autocertificazione, agli assistiti di età uguale o superiore a 65 anni, che riportano quale data di fine validità il 31 marzo 2018, conservano la propria validità fintanto che permangono le condizioni di status e reddito autocertificate. I certificati di esenzione (codici E01, E03 ed E04), rilasciati a seguito di autocertificazioni da parte di nuove persone di età uguale o superiore a 65 anni, che riporteranno come scadenza il 31/12/9999, avranno anche essi una validità illimitata fintanto che permangono le condizioni di status e reddito autocertificate. Gli assistiti potranno quindi continuare ad avvalersene, sotto la propria responsabilità, con l’obbligo di comunicare alla propria Area Vasta le eventuali variazioni qualora si superi il tetto. Restano escluse le autocertificazioni relative alla condizione di disoccupazione (Codice esenzione E02) in considerazione dell’estrema variabilità della condizione stessa. Si ricordano le esenzioni per reddito:    Codice esenzione      ESENZIONI PER REDDITO (Legge 537/1993, art. 8, comma 16)      E01      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 36.151,98      E02      Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31 incrementato a € 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori € 516,00 per ogni figlio a carico      E03      Titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico      E04      Titolari di pensione al minimo, di età superiore ai 60 anni e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31, incrementato a € 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori € 516,00 per ogni figlio a carico.       ASSISTITI PRESENTI NELL’ELENCO REGIONALE DEGLI ESENTI (CD “CERTIFICATI”) Annualmente l’ASUR provvede all’aggiornamento della singola posizione degli assistiti nell’Anagrafe Regionale Centralizzata Assistiti (ARCA) sulla base dell’elenco regionale fornito dal Ministero dell’Economia e Finanze (MEF). Tutti i sistemi di prescrizione dei medici (dipendenti/convenzionati) sono integrati con l’anagrafe regionale e la ricetta (cartacea/dematerializzata) riporta l’esenzione per reddito dell’assistito. Gli assistiti possono stampare il proprio certificato di esenzione accedendo al portale regionale della sanità all’indirizzo web: http://fse.sanita.marche.it L’elenco regionale degli esenti ha validità dal 1° aprile dell’anno in corso al 31 marzo dell’anno successivo. ASSISTITI NON PRESENTI NELL’ELENCO REGIONALE DEGLI ESENTI (CD “AUTOCERTIFICATI”) Qualora un assistito ritenga di possedere i requisiti previsti dalla normativa per beneficiare delle esenzioni per reddito (Codici esenzione E01, E03, E04) nonchè i disoccupati (Codice esenzione E02), hanno la possibilità di autocertificare di rientrare in una delle categorie di esenzione per reddito (vedi schema sopra) presso l’Area Vasta territorialmente competente. Termini di validità dei Certificati di esenzione rilasciati a seguito di autocertificazione analogicamente con gli altri è fissato al 31 marzo dell’anno successivo. Per gli assistiti con età uguale o superiore a 65 anni si vedano le nuove disposizioni. CONTROLLI SULLE AUTOCERTIFICAZIONI Gli assistiti che rilasciano l’autocertificazione devono fare riferimento ai redditi relativi all’anno precedente. Tutte le autocertificazioni rilasciate agli Uffici preposti delle Aree Vaste dell’ASUR sono registrate nel Portale del Sistema Tessera Sanitaria e sono sottoposte a verifica da parte del MEF che comunica all’ASUR le somme eventualmente da recuperare. Si precisa, nel caso degli assistiti autocertificati di età uguale o superiore ai 65 anni per le esenzioni per reddito, le verifiche effettuate dal MEF faranno comunque riferimento ai redditi dell’anno precedente all’anno nel quale si è usufruito di tale esenzione. L’assistito, titolare del certificato di esenzione, ha la responsabilità, nel caso di perdita del diritto per condizioni reddituali o modifiche di stato civile, di non dover più richiedere al medico prescrittore l’indicazione dell’esenzione nella ricetta e dovrà comunicare tempestivamente al competente Ufficio dell’Area Vasta di riferimento il venir meno delle condizioni per beneficiare dell’esenzione per reddito. L’ASUR provvederà all’aggiornamento della posizione dell’assistito nell’Anagrafe Regionale Centralizzata Assistiti (ARCA). PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI AGLI UFFICI DELLE AREE VASTE O ALLE SEDI SINDACALI E DI PATRONATO 
Continua a leggere
16/04/2018 Ginnastica dolce contro il decadimento fisico al Caffè Alzheimer
Giovedì 19 aprile appuntamento presso il Caffè Alzheimer di Falconara Marittima con la ginnastica dolce. L'attività, coordinata dalla professoressa Annarita Cuoccio, si propone di contrastare il decadimento fisico, direttamente correlato con l’avanzare dell’età. Vi sono varabili individuali e ambientali che possono influenzare il progredire del fisiologico decadimento. Molte ricerche scientifiche hanno dimostrato come uno stile di vita attivo influenzi positivamente lo stato di salute, non solo fisica, ma anche psichica. Migliorare la circolazione, rinforzare e preservare le articolazioni, sono fattori da non trascurare soprattutto con l'avanzare dell'età. La sessione avrà inizio alle ore 17 presso i locali della Parrocchia del Rosario, via Mameli 17, Falconara Marittima.
Continua a leggere
15/04/2018 PENSIONATI IN Non autosufficienti e volontariato
Ospiti in studio Dino Ottaviani Responsabile welfare della FNP Cisl Marche e il Presidente dell'Associazione di Promozione Sociale “L'Albero dei Cuori” di Macerata, Nazareno Tartufoli. Si parla dell'assistenza agli anziani non autosufficienti nelle strutture residenziali delle Marche e il ruolo del volontariato.
Continua a leggere
09/04/2018 FOCUS LAVORO: Bullismo no grazie, convegno ad Ascoli - CCNL Funzioni Centrali
In primo piano: Bullismo no grazie! Convegno ad Ascoli Piceno promosso dalla Fnp Cisl - Coordinamento donne e dalla Cisl Marche. Interviste alla Segretaria Nazionale CISL Scuola, Ivana Barbacci e al sociologo - criminologo clinico Nello Giordani. Per la Rubrica Cisl Informa: Tutte le novità del CCNL Comparto Funzioni Centrali 2016/2018 nell'infografica a cura di Cisl Fp Marche
Continua a leggere
08/04/2018 Pensionati IN: Progetto Famiglia al Centro
Ospiti in studio Cinzia Verdenelli, Anteas Marche, Larissa Abreu, Psicologa Casa di Riposo Grimani Buttari di Osimo, e Gea Rossini, Staff Ambito sociale 13, referente Progetto Famiglia al Centro, che vede tra i partner Anteas Marche, l’associazione di volontariato della Fnp Cisl, il sindacato dei pensionati della Cisl .
Continua a leggere
07/04/2018 Telefonia ed Energia Tariffe sotto controllo! Incontro a Filottrano
Lunedì 9 aprile alle ore 16.30 presso il Circolo Anziani - Associazione Terza Età  - Vicolo Beltrami, Filottrano  incontro su Telefonia ed Energia - Tariffe sotto controllo!,  promosso dalla associazione dei consumatori della Cisl,  Adiconsum Marche e dalla Fnp Cisl Pensionati Jesi - Filottrano.   Ai lavori, introdotti da Gianfranco Pigliapoco,Responsabile Cisl Pensionati Rls Jesi  e presieduti da Giovanni Focanti Coordinatore Territoriale Pensionati Cisl, interverrà l'esperta di Adiconsum Marche,Roberta Mangoni.
Continua a leggere
27/03/2018 Musica e danza al Caffè Alzheimer di Falconara Marittima
Pomeriggio danzante al Caffè Alzheimer di Falconara Marittima in compagnia del musicista Umberto Ausili. Appuntamento giovedì 5 aprile alle 17.00 presso i locali della Parrocchia del Rosario in via Mameli 17.  
Continua a leggere
19/03/2018 "Bullismo? No grazie!" Prossimità, ascolto e cura
L'intervento di Cristiana Ilari, Segretaria regionale Cisl Marche, al convegno "Bullismo? No grazie!" ad Ascoli Piceno. I recenti fatti di cronaca ci testimoniano che il bullismo in tutte le sue forme è un’emergenza sociale. Di bullismo si muore, si soffre e si portano segni profondi. Con l’aiuto di persone che si attivano con sensibilità e competenza, dal bullismo si può uscire, come ci testimoniano con coraggio ragazzi e ragazze; e questo vale per chi è vittima ma anche per chi è carnefice, adolescenti spesso a loro volta fragili nella loro colpevolezza e aggressività su cui dobbiamo agire nell’ottica della prevenzione, del recupero sociale e della giustizia riparativa. Salutiamo con soddisfazione il progetto di una legge regionale contro il bullismo, cyberbullismo, sexting e cyberpedofilia, improntata a prevenzione, informazione e sensibilizzazione; l’approvazione della proposta di legge, che al momento è oggetto di un confronto in Commissione regionale con il contributo dell’ Ufficio Scolastico regionale, dell’Ordine degli Psicologi, della Procura dei minori e della Polizia postale, è prevista per maggio prossimo. Dopo la Legge regionale del 2008 contro la violenza sulle donne che ha istituito i Centri antiviolenza, una legge sul bullismo è un segnale importante: la Regione Marche sarebbe tra le prime in Italia a legiferare dopo l’approvazione della Legge del 29 maggio 2017 n. 71 che istituisce il reato specifico di cyberbullismo “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”. Il bullismo, come la violenza sulle donne, ha molti volti: parole, oggi amplificate dal web, gesti, atteggiamenti, azioni violente fisiche e psicologiche individuali e di gruppo che mirano a svalutare, denigrare, colpire nel fisico e nell’anima la vittima. Psicologi e psicoterapeuti sono concordi nell’individuazione della prima azione positiva che va messa in atto dagli adulti di riferimento a partire dall’imprescindibile ruolo della famiglia e della scuola: prima di tutto parlare, ovvero lasciare sempre aperto un canale comunicativo con i ragazzi e le ragazze, osservare la realtà della scuola e delle relazioni e non solo la realtà della performance scolastica o sportiva o il rispetto del cronoprogramma degli impegni quotidiani che non lascia spazio all’ascolto. È necessario che si stabilisca un’alleanza per dimostrare alla vittima che gli adulti sanno prendersi cura delle persone che vengono minacciate e colpite. Proprio tale alleanza ha un alto valore educativo: di fronte ai soprusi non si è soli e la giustizia, il diritto non sono termini astratti o svuotati di senso ma il fondamento dello stare insieme in una comunità. Proprio alleanza, insieme a cura e linguaggio, sono le parole chiave del nostro impegno. E invece per troppo tempo, la nostra società si è scrollata di dosso il bullismo etichettandolo come un “rito di passaggio” ; “molti adulti preferiscono non immischiarsi nelle storie di bullismo. considerandole sciocche questioni di poco conio oppure necessari esercizi di sopravvivenza al quale il debole deve necessariamente sottoporsi per diventare un adulto capace di navigare nelle tempeste della vita” (Alberto Pellai). Mentre, dovremmo tutti come Elie Wiesel dire: “Ho giurato di non stare mai in silenzio, in qualunque luogo e in qualunque situazione in cui degli esseri umani siano costretti a subire sofferenze e umiliazioni. Dobbiamo sempre schierarci. La neutralità favorisce l’oppressore, mai la vittima. Il silenzio aiuta il carnefice, mai il torturato”. Il silenzio, infatti, diventa un’inerzia complice, magari suo malgrado. La mancanza di consapevolezza e di conoscenza è spesso alla base di questa sottovalutazione, quindi spazio e contributo alle parole di senso, non insulti o, per usare il gergo digitale, trolls, hate speech, ma “parole buone” che diventano “azioni buone”: progetti nelle scuole in rete con istituzioni locali, agenzie educative, professionisti e associazioni, forze dell’ordine e polizia postale; informazione e formazione per famiglie e docenti; attivazione dei centri di aggregazione giovanile laici e d’ispirazione religiosa; una grande rete attiva, un’alleanza di cui come Cisl vogliamo essere parte, come anche questa iniziativa ad Ascoli “Bullismo? No, grazie” dimostra, con il nostro lavoro sindacale di prossimità, con la nostra azione di contrattazione nei Comuni per i bisogni educativi e sociali del territorio, con la ricchezza di esperienze che possiamo mettere a disposizione in chiave intergenerazionale. Non è un caso che questa iniziativa sia stata pensata dal Coordinamento Donne FNP: purtroppo bullismo e violenza sulle donne hanno radici e manifestazioni comuni; sempre ad Ascoli il 25 novembre scorso nella Giornata contro la violenza sulle donne, il Coordinamento Donne FNP e Cisl Marche con l’iniziativa teatrale e il convegno “Una su tre” hanno ribadito l’impegno comune nella lotta contro ogni forma di violenza sulle donne: entrambi i fenomeni, violenza di genere e bullismo, si nutrono della stessa subcultura della svalutazione, della denigrazione, della sopraffazione umiliante per l’affermazione di potere. Le donne e gli uomini della CISL hanno a cuore il benessere delle ragazze e dei ragazzi, alimentano ogni giorno la speranza di custodire e coltivare una generazione di giovani coraggiosi, onesti, solidali in un passaggio di consegne fondamentale per le nostre comunità. È un grande patrimonio sociale questo legame educativo tra anziani, adulti e giovani che come Sindacato vogliamo mettere a disposizione: sentiamoci tutti coinvolti come sentinelle vigilanti e promotrici di parole e azioni di bene; parole pronunciate, scritte, digitate, parole che diventano collettive per “prenderci cura”, perché nella dimensione collettiva, pubblica della comunicazione si può realizzare la possibilità di un nuovo modo di comprendere insieme, di condividere, di curare le fragilità. I social da pericolo diventano opportunità se tutti ci assumiamo la responsabilità etica dei linguaggi, intesi come codici per esprimere valori. E allora la parola, a cui spesso si accompagna il gesto, che può umiliare e svilire, svalutare e isolare, diventa parola di bene che riconosce l’altro. Per la CISL questa “parola di bene” è necessaria proprio perché promuove la “cultura del bene” incentrata sul valore della persona, educa e rende consapevoli di diritti. Questo il nostro impegno: ri-valutare la parola che si concretizza attraverso quelle azioni di cura che possiamo produrre insieme, perché come scriveva Simone Weil “per effetto di una disposizione provvidenziale vi sono alcune parole che, se ne viene fatto buon uso, hanno in se stesse la virtù di illuminare e di sollevare verso il bene”. L16/03/2018 - La Cisl delle Marche, insieme al Coordinamento Donne della Fnp Cisl regionale e Rls di Ascoli Piceno, organizza un convegno sulla lotta al bullismo, soprattutto in ambito scolastico, che si terrà lunedì 19 marzo alle ore 9.30 presso la Casa della Gioventù, Via Abruzzo, di Ascoli Piceno. All'iniziativa, sostenuta dal Comune di Ascoli Piceno e dall'associazione culturale AscolTiAmo, parteciperanno Rosandra Ciarrocchi, Coordinatrice Regionale Fnp Cisl, il dottor Nello Giordani, sociologo e criminologo clinico, e Cristiana Ilari, Segretaria Regionale Cisl Marche. I lavori, coordinati dal Segretario Generale della Fnp Cisl Marche, Mario Canale, si chiuderanno con l'intervento di Ivana Barbacci, Segretaria Nazionale della Cisl Scuola.
Continua a leggere