• Home/
  • Federazioni/
  • Industria e agricoltura/
  • FEMCA - CHIMICA, ENERGIA E MODA

FEMCA - CHIMICA, ENERGIA E MODA

Chi siamo

Industria chimica e farmaceutica, aziende petrolifere, gas e acqua, miniere, aziende settori tessili e abbigliamento, concia, pelli e calzature, aziende che producono o lavorano gomma e plastica, ceramica e piastrelle, vetro e lampade e aziende settori affini.

Segretario generale: FRANCIA PIERO
Email: femca.marche@cisl.it
Informativa completa sulla privacy
Sede regionale:
Via dell'industria, 17 - 601xx Ancona
Tel: 071 5051
Fax: 071 505207
Email: femca.marche@cisl.it

Macerata

Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - -
09:00-13:00
09:00-12:30
Largo Castelfidardo, 24 - 62012 Civitanova Marche
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-13:00 *
-
09:00-13:00 *
- - -
* su appuntamento

Ancona

Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:00 *
09:00-12:00 *
09:00-12:00 *
09:00-12:00 *
09:00-12:00 *
-
* su appuntamento
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Via Leopardi, 1 - 60041 Sassoferrato
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Via Baldelli, 23 - 60015 Falconara Marittima
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Fratelli Brancondi 24 - 60025 Loreto
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento
Piazza Mazzini 1 c/o Comune - 60030 Santa Maria Nuova
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
09:00-18:30 *
-
* su appuntamento

Ascoli Piceno

Corso Vittorio Emanuele, 37 - 63100 Ascoli Piceno
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30
15:00-18:00
- - -
09:00-12:30
15:00-18:00
-
Piazza Nardone, 23 - 63074 San Benedetto del Tronto
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - - -
09:00-12:00
Via Roma, 34/a - 63087 Comunanza
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:00-18:00 *
- - - - -
* su appuntamento

Fermo

Via Sant'Alessandro, 3 - 63900 Fermo
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-13:00
- - - - -
Via San Francesco, 116 - 63821 Porto Sant'Elpidio
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
-
09:00-12:30 * [Andrea Migliori]
14:00-18:00 * [Andrea Migliori]
09:00-12:30 * [Andrea Migliori]
14:00-18:00 * [Andrea Migliori]
15:30-18:30 [Giuliano Caracini]
09:00-12:30 * [Andrea Migliori]
-
09:00-12:30 [Francesco Interlenghi]
* su appuntamento
Via Gramsci n. 54. - 63813 Monte Urano
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- -
18:00-19:00
- - -
Piane di Montegiorgio VIALE DELLA RESISTENZA 168/D - 63833 Montegiorgio
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - - -
09:00-12:00
Via Zaccagnini, 128 - 63812 Montegranaro
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
08:30-18:30 *
08:30-18:30 *
08:30-18:30 *
08:30-18:30 *
08:30-18:30 *
-
* su appuntamento

Pesaro Urbino

Via della Libertà, 17 (Montecchio) - 61022 Vallefoglia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - -
16:00-19:00 [1° venerdì del mese]
-
Via Antimi, 13 - 61023 Macerata Feltria
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - -
16:00-19:00 [secondo venerdì del mese]
-
via Marconi n 22 - 61036 Colli al Metauro
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
-
* su appuntamento

Le ultime notizie

13/06/2018 Alma spa di Montecosaro: il liquidatore non paga gli stipendi correnti, doccia fredda per i 64 lavoratori.
Questa mattina, una delegazione sindacale composta da David Ballini della FEMCA CISL Marche, da Vincenzo D’Alessandro della FILCTEM CGIL di Macerata, dalla RSU aziendale e da alcuni loro colleghi, è stata ricevuta dal Giudice Delegato Tiziana Tinessa presso il tribunale di Macerata. Le Organizzazioni Sindacali, hanno consegnato al giudice un’istanza con allegate le firme di tutti i lavoratori che ad oggi, 13.06.2018 vantano 3 mensilità non pagate. E’ stata richiesta l’autorizzazione al pagamento delle retribuzioni correnti, ovvero quelle maturate dopo la presentazione del concordato preventivo che la società ha depositato lo scorso 2 maggio, anche perché trattasi, di crediti privilegiati. La delegazione ha rappresentato, direttamente al giudice, le notevoli difficoltà che stanno vivendo le famiglie dei colleghi lavoratori che sono incappate nella crisi di quest’azienda che a breve, decreterà purtroppo la perdita del posto di lavoro, ma nell’immediato l’impossibilità di far fronte agli impegni di spesa (mutui, bollette e scadenze varie) e di sussistenza alimentare delle stesse famiglie.
Continua a leggere
08/06/2018 Artigianato nel Fermano: politiche per il settore
 La possibilità per un azienda artigiana di ricorrere agli ammortizzatori è oggi fondamentale. Non come pratica assistenziale, ma come strumento per superare le fasi fisiologiche di calo produttivo e la confusione nella quale versa il settore. I tre mesi di sospensione nel biennio mobile previsti dal fondo FSBA non sono sufficienti. Va nella giusta direzione la proposta inserita nel rinnovo del CCNL che da come indicazione quella di estendere tra 3 a 5 mesi il periodo di sospensione per il settore moda. Il 2018 rappresenta un anno di ulteriore difficoltà per le attività artigiane ed i lavoratori, difficoltà che non accettiamo diventino elemento di selezione. Ecco perchè le politiche che la Femca Cisl Marche, insieme alle altre OO.SS., saranno principalmente rivolte a: Riconoscimento dell’area di crisi complessa nella provincia di Fermo; Accordo territoriale volto a sbloccare fondi residui regionali per sostenere le aziende (ammortizzatori); Contrattazione integrativa sul CCRL moda.   IN ALLEGATO IL REPORT DELLA FEMCA SULL'ARTIGIANATO NELLA PROVINCIA DI FERMO      
Continua a leggere
23/05/2018 Sanimoda e Previmoda: assemblee nelle aziende tessili della Provincia di Ancona
Lunedì 21 e martedì 22 Maggio i Direttori del Welfare Moda (Gianmario Casati per SANIMODA e Fabio Cappuccio per PREVIMODA) hanno incontrato le lavoratrici e i lavoratori delle aziende più rappresentative del comparto Tessile nella provincia di Ancona per illustrare i Fondi Integrativi e per darne gli ultimi importanti aggiornamenti.  Le aziende coinvolte sono state la Lardini, la Maat, ed i tre stabilimenti produttivi della Canali, tutte nel distretto industriale di Filottrano, dove l'interesse e la partecipazione dei lavoratori sono stati massimi, con richieste di approfondimenti soprattutto sul nuovo Fondo integrativo sanitario SANIMODA. Il materiale informativo a disposizione (volantini, miniguide e cartelloni) è già disponibile e sarà distribuito a cura dei dirigenti sindacali nei vari territori di riferimento. Nei prossimi giorni saranno disponibili anche le slide informative utilizzabili con pc e tablet.
Continua a leggere
18/05/2018 Dal campanile al territorio: tavola rotonda sullo sviluppo di Colli al Metauro
Una tavola rotonda per tracciare un possibile modello di sviluppo per il territorio di Colli al Metauro. Giovedì 24 maggio alle ore 16, presso la sede comunale di Calcinelli, si terrà "Dal campanile al territorio", iniziativa promossa dalla Cisl di Fano e dal Comune di Colli al Metauro che vedrà la partecipazione di Giovanni Giovanelli, responsabile della Cisl di Fano, Fausto Baldarelli della Cna Pesaro - Urbino, Maria Grazia Santini, Segretario regionale Femca Cisl Marche, Mauro Masci, Segretario regionale Fim Cisl Marche, e Stefano Aguzzi, sindaco di Colli al Metauro. Conduce la tavola rotonda Alessandro Marconi, giornalista di "Il Metauro". Il Segretario generale della Cisl Marche, Sauro Rossi, interverrà a conclusione del dibattito. Al termine dell'incontro saranno inaugurati i nuovi locali della Cisl di Calcinelli, in via Guglielmo Marconi 22.  
Continua a leggere
17/05/2018 Femca Cisl Marche primo sindacato alla TECH - IT di Osimo
Netta affermazione della FEMCA-CISL Marche in occasione delle elezioni per il rinnovo della Rappresentanza sindacale unitaria, RSU,  nello stabilimento della ditta TECH-IT PACKAGING ITALPOLIMERI di Osimo, azienda leader nel comparto dell'imballaggio flessibile operante da decenni nel settore. Per la tornata elettorale, tenutasi questa settimana e caratterizzata da un'altissima percentuale di partecipazione al voto (oltre il 90% degli aventi diritto), sono scesi  in campo la FEMCA-CISL e la FILCTEM-CGIL - che si sono contese i 4 seggi a disposizione. La lista della CISL ha ottenuto 56 delle 78 preferenze espresse dai lavoratori, riuscendo in questo modo ad eleggere 3 RSU ed aumentando di un delegato la propria presenza in azienda. «Un risultato di enorme valore – ha commentato Angelo Paolucci, Responsabile comparto energia della FEMCA-CISL Marche - che premia l'ottimo lavoro svolto dalla squadra FEMCA presente da anni in TECH-IT. Colgo l'occasione per ringraziare i delegati,  che sono stati entrambi riconfermati, coloro che hanno deciso di candidarsi nella nostra lista e tutti i dipendenti che ci hanno dato fiducia.  Ora ci attendono sfide importanti, che affronteremo con la consapevolezza e la responsabilità che la fiducia espressa nelle  urne ci ha attribuito».
Continua a leggere
04/05/2018 CCNL Gomma-Plastica, siglato l’accordo sul superamento della verifica degli scostamenti inflativi
Dopo quasi dieci mesi di trattative, ventiquattro ore di sciopero, un’assemblea e una manifestazione nazionale a Milano, è stata raggiunta oggi a Roma l’intesa tra le organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, unitamente alla delegazione trattante e i rappresentanti della Federazione Gomma Plastica, sul contenzioso che si era aperto sulla verifica degli scostamenti inflativi. Nell’accordo, approvato all’unanimità dalla delegazione sindacale, sono state rimodulate le nuove tranche (21€ da maggio 2018 e 14€ da gennaio 2019) e, contemporaneamente, è stata prolungata di sei mesi la vigenza del contratto nazionale di lavoro, che pertanto scadrà il 30 giugno 2019, garantendo così i 76 euro di aumento nei minimi salariali (Liv. F), così come era stato previsto in sede di rinnovo (10 dicembre 2015).
Continua a leggere
02/05/2018 Focus Lavoro: Vertenza Teuco - Campagna presentazione Modello 730 - 2018
In primo piano: Il fallimento e lo sblocco del pagamento della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Teuco di Montelupone. Intervista a Giuliano Caracini, FEMCA CISL Marche. Presentazione Modello 730 – 2018: che fare. La campagna informativa di Caf Cisl    
Continua a leggere
23/04/2018 Teuco: il Tribunale dichiara il fallimento
Venerdì 20 aprile il Tribunale di Macerata ha rigettato la richiesta di concordato presentato da Certina e Fimag, proprietarie della Teuco di Montelupone. Dichiarato dunque il fallimento dell'azienda, come chiesto dai creditori e da parte delle maestranze: cala il sipario su uno dei gioielli del territorio maceratese e adesso è emergenza per i 119 dipendenti, rimasti senza lavoro e che da gennaio non percepiscono alcun tipo di stipendio o di ammortizzatore sociale.  Proprio su questo fronte arriva l'unica notizia positiva della tormentata vertenza: sempre nella giornata di venerdì è arrivato il via libera dal Ministero del Lavoro al pagamento della cassa integrazione straordinaria, prorogata per la durata di sei mesi a partire dall'accordo tra azienda e sindacati siglato a gennaio in Regione. «In settimana, i sindacati chiederanno un incontro ai curatori fallimentari nominati dal Tribunale Luca Mira e Paola Milici per far sì che la cassa venga erogata», dichiara Giuliano Caracini della Femca Cisl Marche
Continua a leggere
18/04/2018 Teuco, lavoratori senza stipendio ed ammortizzatori sociali da gennaio: sindacati pronti a nuove iniziative
I lavoratori della Teuco di Montelupone sono pronti a nuove iniziative per richiamare l'attenzione della politica locale e dell'opinione pubblica sulla grave situazione dell'azienda. Da gennaio i 119 lavoratori non percepiscono alcun tipo di entrata economica, dal momento che l'attività produttiva è in stallo da mesi e che anche gli ammortizzatori sociali, seppur prorogati, rimangono bloccati dalla burocrazia. Da mesi si attende che il Tribunale si pronunci su un eventuale concordato o sul fallimento. A questa incresciosa situazione si allaccia il ritardo nell'erogazione della cassa integrazione straordinaria, scaduta a fine 2017 e prorogata tramite accordo tra le parti il 14 febbraio fino al 30 giugno 2018: ad oggi, siccome l'azienda non anticipa il trattamento Inps, i lavoratori si trovano a dover aspettare la delibera da parte del Ministero del Lavoro, non ancora arrivata dopo due mesi di attesa. «Il ritardo burocratico sta causando un grave problema sociale - dichiara Giuliano Caracini della Femca Cisl Marche -. Gli operai e le loro famiglie non vedono un euro da gennaio e non riescono più ad andare avanti. Stiamo sollecitando in tutti i modi il Ministero, ma non siamo più disponibili ad attendere altro tempo». Ad aggravare la situazione anche problemi derivati da somme inserite nei Cud e in realta mai percepite dai lavoratori.    
Continua a leggere
17/04/2018 API Falconara: sciopero dei lavoratori il 27 aprile
La RSU di API Raffineria e le Segreterie di FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, UILTEC UIL, a seguito dell'incontro tenutosi in data odierna con la Direzione Aziendale in riferimento agli accadimenti relativi al serbatoio TK 61, vista l'inadeguatezza della gestione dell'evento e le insufficienti risposte fornite nell'incontro programmano una giornata di sciopero per il giorno 27 aprile.  Le rnodalità verranno concordate come da CCNL e accordi aziendali.  Le RSU  intendono far luce con estrema chiarezza sugli episodi accaduti negli ultimi giorni all'interno del sito della raffineria API di Falconara Marittima.  Nonostante le dichiarazioni del tutto rassicuranti fornite dalla Direzione rispetto alle richieste da noi puntualmente evidenziate nei mesi precedenti, continuano a verificarsi in azienda episodi di assoluta gravità, che hanno un impatto enorme nei confronti della popolazione circostante e mettono a serio rischio la salute e la sicurezza dei lavoratori presenti nel sito.  Non vorremmo dover constatare come, gli episodi di cui sopra, possano essere in qualche modo riconducibili ad incuria o superficialità nella manutenzione degli impianti: elementi questi rispetto ai quali pretendiamo la massima attenzione.  Non siamo più disposti ad accettare quanto accaduto. 
Continua a leggere