• Home/
  • Sedi territoriali/
  • Pesaro Urbino/
  • AST Territoriale Fano

AST Territoriale Fano

Responsabile: GIOVANELLI GIOVANNI
Email: giovanni.giovanelli@cisl.it
cartoceto - 61030 Cartoceto
CALCINELLI Via Guglielmo Marconi, 22 - 61036 Colli al Metauro
CAF CISL: 0721894274
COLF BADANTI: 0721894274
FEMCA: 3481557279
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
CAF CISL
15:30-18:30 *
-
08:40-12:30 *
-
08:40-12:30 *
15:30-18:30 *
-
COLF BADANTI
15:30-18:30 *
-
08:30-12:30 *
-
08:30-12:30 *
15:30-18:30 *
-
FEMCA
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
09:00-18:00 *
-
FIM -
08:30-13:00
15:00-19:00
-
08:30-13:00
-
FNP
15:30-18:30 [INFORMAZIONI PREVIDENZIALI]
- - -
09:00-12:30 [INFROMAZIONI PREVIDENZIALI]
-
INAS
15:30-18:30
-
09:00-12:00
-
08:30-12:00
15:30-18:30
-
* su appuntamento
Via Garibaldi, 69 - 61032 Fano
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
ACCOGLIENZA
08:30-12:30
15:30-18:30
08:30-12:30
15:30-18:30
08:30-12:30
15:30-18:30
08:30-12:30
15:30-18:30
08:30-12:30
15:30-18:30
09:00-12:00
ADICONSUM
15:30-18:30
-
09:00-12:30
- - -
CAF CISL
08:40-12:30 *
15:40-18:30 *
08:40-12:30 *
15:40-18:30 *
08:40-12:30 *
09:00-12:00 *
CISL SCUOLA -
15:30-18:30 [nuovo orario invernale]
-
15:30-18:30
- -
COLF BADANTI
08:40-12:30 *
08:40-12:30 *
15:30-18:30 *
08:40-12:30 *
08:40-12:30 *
15:30-18:30 *
08:40-12:30 *
-
FAI - -
09:00-12:00 [DA GENNAIO RECAPITO SETTIMANALE]
- - -
FELSA - - - - -
09:30-12:00
FILCA -
15:30-19:00 [3406892461]
- - - -
FIM
08:30-12:30
- -
08:30-12:30
15:00-19:00
08:30-12:30
08:30-12:00
FNP
08:40-12:30
08:40-12:30
15:30-18:00
08:40-12:30
08:40-12:30
15:30-18:00
08:40-12:30
-
INAS
09:00-12:30
09:00-12:30
15:30-18:30
09:00-12:30
09:00-12:30
15:30-18:30
09:00-12:30
15:30-18:30
09:00-12:00
SICET - - -
08:30-12:30 *
15:30-18:30 *
- -
SUCCESSIONI
08:40-12:30 *
08:40-12:30 *
15:40-18:30 *
08:40-12:30 *
08:40-12:30 *
15:40-18:30 *
08:40-12:30 *
-
* su appuntamento
BELLOCCHI - Via Einaudi, 88 - 61032 Fano
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
CAF CISL - -
15:30-18:30 * [SU APPUNTAMENTO]
- - -
INAS - -
09:30-12:30
15:30-18:30 [GABRIELE MARINELLI]
09:30-12:30 [GABRIELE MARINELLI]
- -
* su appuntamento
Piazza del Mercato, 16 - 61034 Fossombrone
CAF CISL: 0721714845
FELSA: 3480848757
FILCA: 3406892461
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
CAF CISL
09:00-12:30 *
15:30-18:30 *
-
09:00-12:30 *
15:30-18:30 *
-
09:00-12:00 *
COLF BADANTI - - -
09:00-12:30 *
- -
FELSA -
16:00-18:30 * [SU APP. TO]
- - - -
FILCA - - -
15:30-19:00
- -
FNP
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:00
INAS
15:30-18:30
08:30-12:30
- -
08:30-12:30
-
08:30-12:00 *
SICET
09:00-12:30 *
09:00-12:30 *
- - - -
* su appuntamento
Mondavio - 61040 Mondavio
Via San Sebastiano - Località Centocroci - 61037 Mondolfo
CAF CISL: 0721 957502
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
CAF CISL
08:30-12:30 * [RIAPERTURA DA LUN 07.01.2019]
-
15:30-18:30 *
15:30-18:30 *
- -
COLF BADANTI
09:00-12:30 *
-
15:30-18:30 *
15:30-18:30 *
- -
FAI
15:30-18:30 [DA GENNAIO RECAPITO SETTIMANALE]
- - - - -
FNP
09:00-12:00
- - - - -
INAS
09:00-13:00 [RIAPERTURA DA LUN 07.01.2019]
09:00-12:30 *
- - -
08:30-12:00
* su appuntamento
MAROTTA - Via Litoranea, 154 - 61037 Mondolfo
CAF CISL: 0721 961079
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
CAF CISL
15:30-18:30 * [RIAPERTURA LUN 07.01.2019]
08:30-12:30 *
15:30-18:30 *
- - -
COLF BADANTI
15:30-18:30 *
09:00-12:30 *
15:30-18:00 *
- - -
FNP - - -
15:30-18:30
- -
INAS
15:30-18:30 [RIAPERTURA DA LUN 07.01.2019]
-
08:30-12:30
15:30-18:30
-
08:30-12:30
-
* su appuntamento
Viale della Libertà, 30 - 61040 Monte Porzio
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
INAS - - -
09:00-12:30
- -
Viale Evangelisti - 61038 Orciano di Pesaro
Piazza G-Brodolini 2 - 61045 Pergola
CAF CISL: 0721735915
  Lun Mar Mer Gio Ven Sab
CAF CISL
08:30-12:30 *
15:00-18:30 *
08:30-12:30 *
-
08:30-12:30 *
15:30-18:30 *
- -
COLF BADANTI
15:30-18:30 *
- -
08:30-12:30 *
- -
FAI -
09:00-12:00 [DA GENNAIO 2019 RECAPITO SETTIMANALE]
- - - -
FILCA
16:00-18:30
- - - - -
FNP
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
09:00-12:30
-
INAS
08:30-12:30
15:00-18:30
- -
15:00-18:30
08:30-12:30 *
08:30-12:00
* su appuntamento
Via Pola, 8 - 61047 San Lorenzo in Campo
Via IV Novembre, snc Località Tavernelle - 61030 Serrungarina

Le ultime notizie

14/03/2019 Summer JOB: a Fano il lavoro non va in vacanza
Stai cercando lavoro a Fano per la stagione estiva 2019?Vorresti fare esperienze di lavoro e di volontariato all'estero con vitto e alloggio gratuito?Vuoi conoscere meglio i contratti di lavoro, la naspi e tutti i tuoi diritti? Se uno di questi argomenti ti interessa corri ad iscriverti al SUMMER JOB !Programma 20 Marzo Time to Move: Esperienze all'estero15.30-17.00 Partire con Eures17:30-19.00 Sve - Work Away - Au PairVieni a scoprire tutte le opportunità finanziate per poter viaggiare, lavorare e/o far volontariato in Europa21 Marzo JOB Speed Date15:30 -18.30STAI CERCANDO LAVORO A FANO PER LA STAGIONE ESTIVA 2019?Se hai esperienza come Cameriera di Sala, Cameriera ai Piani, Receptionist, Aiuto Cucina, Lavapiatti, Banconista Gelateria, Cuoco, Pizzaiolo, Bagnino di Salvataggio, Animatore Turistico, questa è la tua occasione!Vieni a conoscere i titolari delle strutture ricettive che stanno cercando personale per la stagione estiva 2019 e fa in un pomeriggio i colloqui di lavoro che faresti in un mese!22 Marzo Lavorare Informati10.30-12.00Confrontati con gli esperti del settore per conoscere le caratteristiche dei vari contratti di lavoro e dell'indennità di disoccupazionePOSTI LIMITATIPARTECIPAZIONE GRATUITA CON ISCRIZIONE OBBLIGATORIA entro e non oltre Venerdì 15 Marzo.Per info ed iscrizioni agenziagiovani@comune.fano.ps.it
Continua a leggere
14/03/2019 Area Vasta 1: Ancora disservizi per prenotare da telefono le prestazioni sanitarie
Continuano i troppi disservizi per i cittadini dell’Area Vasta 1.  Le notizie di stampa di questi giorni sulla situazione del sistema sanitario nel territorio dell’ Area Vasta 1 evidenziano, se ancora ce ne fosse bisogno, le contraddizioni che ripetutamente, come CGIL CISL territoriali, abbiamo denunciato nel corso di questi anni.  È sempre più manifesto il disagio ripetuto e continuo di coloro che dovendo prenotare prestazioni presso le strutture Sanitarie di MARCHE NORD, si devono recare personalmente allo sportello.  Motivo dichiarato, sembra da autorevoli dirigenti dell’area specialistica ambulatoriale, che dal CUP non si possa prenotare in quanto l’Azienda sta procedendo a realizzare alcune modifiche nelle agende di prenotazione, necessarie a garantire l’adeguatezza dei quesiti diagnostici.  Preso atto delle motivazioni di tale criticità di natura tecnica, chiediamo come sia possibile che la prenotazione debba avvenire, per alcune prestazioni, necessariamente con la presenza fisica del paziente e non già per il tramite del servizio CUP.  Stranezze, a nostro modesto parere poco logiche, visto l’ampia dotazione di tecnologia oggi a disposizione. Non ci si rende conto dei disagi a cui vengono sottoposti i pazienti, senza considerare il rischio reale delle complicazioni mediche, dal momento che gli stessi dirigenti riconoscono che le modifiche riguardano particolarmente le discipline e prestazioni più complesse. È ben strano che nelle Marche del 2019, per prenotare un esame non si possa  usare il telefono ma occorra recarsi di persona allo sportello affrontando anche percorsi stradali consistenti vista l’ampiezza del nostro territorio.  CGIL CISL di Pesaro Urbino invitano l’assessore alla sanità nonché Presidente Regione e i dirigenti di Marche nord ad accertare le responsabilità ed a provvedere immediatamente all’attivazione di un servizio pubblico fondamentale come le prenotazioni sanitarie, per tutte le prestazioni, tramite Cup. Chiediamo inoltre una maggiore semplificazione anche per il ritiro dei referti ed evitare ai cittadini inutili viaggi ai reparti.  CGIL CISL considerano la SANITA’ PUBBLICA, un bene imprescindibile da difendere e tutelare nella sua integrità organizzativa e di servizio alla popolazione e su cui continuerà, coinvolgendo anche le articolazioni categoriali, nel prosieguo della battaglia per la difesa di un sistema sanitario, moderno, funzionale ed in grado di rispondere ai bisogni del territorio.  Per queste ragioni, sollecitiamo il potenziamento dei territori rafforzando i servizi distrettuali, la rete dell’emergenza urgenza e la prevenzione sanitaria.
Continua a leggere
04/03/2019 Elezione Rsu SAIPEM S.P.A. Fano: Femca Cisl primo sindacato
Persone. Passione. Serietà, Fiducia.Questa è la ricetta che ha portato la Femca Cisl a diventare la prima sigla sindacale a valle delle ultime elezioni per il rinnovo delle RSU nella sede fanese della SAIPEM S.P.A., multinazionale dell'Oil & Gas.205 voti su 552 votanti, 5 RSU eletti (dei quali 2 RLSA): questi i numeri frutto di un grande lavoro di tutta la squadra. “Rendere fieri i colleghi e le colleghe che ci hanno dato fiducia e lavorare in modo costruttivo con tutte le controparti per il bene del centro di Fano”. Questi sono alcuni degli obiettivi dei 5 RSU FEMCA CISL per i prossimi tre anni.Far parte di una grande organizzazione sindacale come la Femca Cisl consentirà loro di potersi formare ed esprimere al massimo delle potenzialità, rendendoli pienamente coscienti della responsabilità e importanza che questo ruolo assume in una società complessa ed articolata come la Saipem. “Traguardare tutto quanto prefissato non sarà facile, ma siamo tenaci e faremo di tutto affinché avvenga”.  
Continua a leggere
21/02/2019 Reddito di cittadinanza: due assemblee organizzate dalla Cisl di Fano
La Cisl di Fano organizza due assemblee con i cittadini per spiegare il funzionamento del reddito di cittadinanza e le modalità di accesso ai bandi sociali. Gli incontri si terranno martedì 26 febbraio dalle ore 16.30 presso il Centro civico di Villanova di Colli al Metauro e giovedì 28 febbraio dalle ore 17.00 presso la sala del Centro civico Il Cubo del Centro commerciale di San Lazzaro.
Continua a leggere
29/01/2019 Fano: basta scempi urbanistici. Riqualificare gli spazi abbandonati della città
Invece di costruire sul costruito, con l’avvio dei lavori di demolizione del Mulino Albani e dei nuovi spazi commerciali in viale Piceno si attuano scelte esattamente contrarie.   La scelta di edificare nuovamente in viale Piceno contrasta palesemente con lo scheletro dei capannoni dell’ex zuccherificio, una cattedrale vuota  che invece potrebbe essere destinata ad uso commerciale terziario,  evitando così  nuove costruzioni.  Invece di costruire sul costruito completando una incompiuta, si autorizza l’edificazione di molti metri cubi sfruttando nuovo terreno a pochi metri dai capannoni dell’ex zuccherificio.   Gli scempi urbanistici degli anni passati (ex zuccherificio, l'urbanizzazione di Gimarra) non possono esser ripetuti. Occorre avere una nuova visione urbanistica degli spazi della comunità che ad oggi sono inutilizzati e che si avviano verso il degrado. Il Vittorio Colonna, l’ospedaletto dei bambini, la ex caserma dei militari: si valorizzino questi edifici.  Perché non si crea nella ex caserma dei militari  uno spazio  disponibile per il commercio (magari favorendo la filiera corta  e i produttori  locali), per la sede dell’università,  per un laboratorio tecnico scientifico,  per l’applicazione delle nuove tecnologie per impresa 4.0  o un luogo  che favorisca la socialità con spazi culturali co working, laboratori musicali? In molte città italiane, anche più piccole di Fano, si sono realizzate queste strutture che hanno generato socialità, cultura e occupazione. La decisione deve essere presa anche per il Vittorio Colonna, l’unica struttura ricettiva dell’Enpam (ad oggi di proprietà dell’Inps ) chiusa in Italia, evitando il suo lento ed inesorabile deterioramento.  Utilizziamola come struttura ricettiva turistica congressuale, con i suoi spazi che possono esser utilizzati dalla comunità fanese (biblioteca, auditorium, sale per conferenze)  o  come struttura sanitaria per le cure palliative.   Riqualifichiamo urbanisticamente, come avverrà per il Sant’Arcangelo,  gli spazi della comunità fanese per finalità sociali, culturali e turistiche: non servono altri metri cubi di cemento ma il riutilizzo e riqualificazione di quelli esistenti per rendere ancora più attraente e fruibile il centro storico e la città.   Giovanni Giovanelli Responsabile Cisl Fano
Continua a leggere
21/01/2019 Tgr Rai Marche 19 01 19: occupazione e sviluppo nel territorio fanese
Intervista a Giovanni Giovanelli, responsabile Cisl Fano
Continua a leggere
15/01/2019 Decreto Sicurezza: a Fano un seminario per volontari e operatori organizzato dalla Caritas
La Caritas Diocesana di Pesaro insieme alla Caritas di Fano, alla Caritas di Urbino e l’Ufficio Migrantes della Diocesi di Fano e di Pesaro promuove un Seminario Formativo per volontari e Operatori dal titolo “Il Decreto Legge n.113/2018 Immigrazione e sicurezza: legge di conversione e modifiche alla normativa in materia di immigrazione e protezione internazionale”. La Cisl di Fano è tra le realtà che aderiscono all'iniziativa. Il Seminario, che si terrà a Fano lunedì 21 gennaio 2019 presso il Centro Pastorale Diocesano (ex Seminario regionale) in Via Roma 118, vedrà come relatore l’Avv. Paolo Cognini (Esperto in Diritto Penale e Diritto dell’immigrazione e dell’asilo, membro ASGI). Orario: dalle ore 15.00 alle ore 18.30.
Continua a leggere
14/01/2019 Ferrovia Fano - Urbino: dare credibilità alle proposte di rilancio del territorio
Si susseguono le prese di posizione e le proposte in merito alla riattivazione della tratta ferroviaria Fano - Urbino alla luce anche del suo inserimento tra le ferrovie turistiche da rilanciare, come previsto dalla legge approvata dal Parlamento Italiano n. 128/17. Il Consiglio comunale di Fossombrone, l’Associazione Val Metauro e, per ultima, Confcommercio, circa il  riutilizzo temporaneo a fini turistici come “ferrociclo” (in attesa della definizione), vanno tutti nello stesso senso: riattivare al più presto la ferrovia Fano - Urbino. La proposta di Confcommercio non ci sembra sia da condannare, visto che si inserisce nella linea della destinazione d’uso ferroviaria e non segue le intenzioni della Regione Marche di  farne un sedime  per ciclismo da diporto. Tutte queste proposte, per quanto anche condivisibili, a nostro modo di vedere ci sembrano di respiro parziale e scollegato da una azione univoca. Come Cisl Pesaro – Fano - Urbino, ci battiamo da tempo per la riattivazione della tratta ferroviaria. A volte in solitudine, sosteniamo l’importanza strategica dell’intero sistema viario (Superstrada Fano - Grosseto, completamento galleria Guinza, Tratta Pesaro - Urbino, Pedemontana, Ferrovia Fano - Urbino, ecc.), in quanto infrastrutture essenziali e vitali per l’economia provinciale. In tempi in cui le scelte del Ministero delle infrastrutture sono orientate più verso concetti di  retroguardia che al reale fabbisogno infrastrutturale del Paese, seguire percorsi che puntano a salvaguardare il distinguo del particolare e non dell’esigenza collettiva, ci sembra tanto la scusa che si offre a chi deve decidere, per non farlo mai. Con il completamento della Quadrilatero a sud e il rafforzamento della E45 Orte - Ravenna a nord,  la provincia di Pesaro Urbino rischia concretamente un pesante isolamento sia per i flussi turistici che per lo sviluppo socio economico, non solo delle aree interne, ma anche di quelle costiere. Come Cisl, siamo convinti che non si può prescindere dal principio che la realizzazione di infrastrutture viarie o del trasporto hanno un’importanza vitale per l’intera economia  provinciale. Senza la concreta definizione primaria di quale modello di sviluppo socio-economico si vuol dare al territorio provinciale (partendo dalla valorizzazione delle esperienze distrettuali, dalla eccellenze agro-alimentari, compresa l’integrazione tra costa e aree interne), si rischia che l’importanza di tali opere si infranga contro il mancato interesse ministeriale e l’esiguità delle risorse disponibili. Per queste ragioni, siamo convinti che bisogna abbandonare la strada delle proposte ad uso e consumo localistiche, mentre va fatto uno sforzo di sintesi  sull’unicità ed importanza delle scelte collettive. Occorre un tavolo di confronto, magari promosso dalla stessa Provincia e dalle Istituzioni locali, per rendere la richiesta dell’intero territorio di forte credibilità verso le Istituzioni centrali.
Continua a leggere
09/01/2019 "Il lavoro che cambia": presentazione del progetto dei ragazzi in alternanza scuola - lavoro presso la Cisl di Fano
Venerdì 18 gennaio alle ore 15.30 presso la Sala della Concordia del Comune di Fano (Via San Francesco d'Assisi, 76) presentazione della ricerca Il lavoro che cambia svolta dagli studenti del Liceo Nolfi - Apolloni in Alternanza Scuola - Lavoro presso la Cisl di Fano. La ricerca ha esplorato i cambiamenti del sistema produttivo nella Val Metauro e nella Valle del Cesano, con un focus sui casi delle aziende Schnell e Cotto San Michele. Ai lavori, introdotti da Desi Goffi, Fnp Cisl, e Valentina Foschi referente Alternanza Scuola - Lavoro Liceo Nolfi – Apolloni, interverranno  Fatima Farina e Eduardo Barberis dell’ Università di Urbino,  e la Segretaria Regionale Cristiana Ilari.~ La cittadinanza è invitata a partecipare.
Continua a leggere
10/12/2018 "Il lavoro che cambia" la Cisl di Fano annulla l'evento in rispetto della studentessa del Nolfi scomparsa nella tragedia di Corinaldo
La Cisl di Fano a seguito della tragedia di Corinaldo  che ha coinvolto tragicamente una studentessa del Liceo Nolfi ha deciso di annullare la presentazione della ricerca "Il lavoro che cambia", svolta dagli studenti del Liceo Nolfi - Apolloni in alternanza scuola - lavoro presso la Cisl di Fano in programma per domani Martedì 11 dicembre alle ore 15.30 presso la Sala della Concordia del Comune di Fano (Via San Francesco d'Assisi, 76).  
Continua a leggere