• Home/
  • Servizi ed associazioni/
  • Associazioni/
  • ADICONSUM - ASSOCIAZIONE DIFESA CONSUMATORI

ADICONSUM - ASSOCIAZIONE DIFESA CONSUMATORI

Chi siamo

Adiconsum è un'associazione di consumatori costituita nel 1987 su iniziativa della CISL.

È presente su tutto il territorio nazionale, con circa 150 sedi locali, provinciali e regionali ove i propri operatori, i propri volontari ed i propri dirigenti forniscono assistenza e tutela individuale e collettiva ai consumatori ed alle famiglie.

Adiconsum negozia e concerta condizioni di difesa individuale e collettiva dei consumatori per l’eliminazione delle vessazioni, delle pratiche commerciali scorrette, delle truffe che le persone e le famiglie quotidianamente subiscono da aziende senza scrupoli.

Adiconsum lavora in stretta sinergia con le Authority e con le Istituzioni che hanno la tutela del consumatore come propria missione.

Adiconsum pone al centro del proprio agire: la formazione, l’informazione, la conciliazione paritetica dei contenziosi tra consumatori ed aziende e le buone pratiche quali strumenti di difesa e di riscatto dei consumatori.

Sede regionale:

Via dell'industria, 17 - 601xx Ancona
Tel: 071 5051
Fax: 071 505207

Ancona

Via Ragnini, 4 - 60127 Ancona
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:30 [max 5 numeri]
14:00-18:00 [CHIUSO AL PUBBLICO]
09:00-12:30 [max 5 numeri]
10:00-13:00 [telefonate x info e appuntamenti]
15:00-18:00 * [max 3 appuntamenti]
15:00-18:00 * [max 3 appuntamenti]
10:00-13:00 [solo telefonate x info e appuntamenti]
10:00-13:00 [solo telefonate x info e appuntamenti]
14:00-18:00 [CHIUSO AL PUBBLICO]
09:00-13:00 [CHIUSO AL PUBBLICO]
-
* su appuntamento
Via Montenero, 6 - 60019 Senigallia
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- -
09:00-12:00 *
15:30-18:30 *
- -
* su appuntamento
Via De Gasperi, 50 - 60044 Fabriano
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - -
15:30-18:00 * [Il primo ed il terzo giovedì del mese]
- -
* su appuntamento
Via Gallodoro, 66/ter/c - 60035 Jesi
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - -
09:00-13:00 * [max 4 appuntamenti]
09:00-13:00 * [max 4 appuntamenti]
-
* su appuntamento

Ascoli Piceno

Corso Vittorio Emanuele, 37 - 63100 Ascoli Piceno
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-12:00 *
- -
15:00-18:00 *
- -
* su appuntamento
Piazza Nardone, 23 - 63074 San Benedetto del Tronto
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30 *
15:30-18:30 *
15:30-18:30 *
15:30-18:30 *
- -
* su appuntamento

Fermo

Via Sant'Alessandro, 3 - 63900 Fermo
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-13:00 *
- -
15:30-18:00 *
- -
* su appuntamento

Macerata

Via G. Valenti, 27/35 - 62100 Macerata
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
09:00-13:00 [Sportello telefonico]
15:30-18:30 * [Sportello di Tolentino]
09:00-13:00 [Senza appuntamento nel limite dei primi cinque numeri]
14:30-18:30 *
09:00-13:00 [Sportello telefonico]
14:30-18:30 *
09:00-13:00 *
14:30-18:30 *
09:00-13:00 *
-
* su appuntamento
Largo Castelfidardo, 24 - 62012 Civitanova Marche
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- - - -
09:00-13:00
-
Viale Giovanni Benadduci, 14 - 62029 Tolentino
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30 *
- - - - -
* su appuntamento
Via Dante, 22 - 62027 San Severino Marche
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
- -
15:30-18:30 [PER RACCOLTA DOCUMENTI REFERENTE MOSCIATTI BRUNO]
- - -

Pesaro Urbino

Via Porta Rimini, 11 - 61121 Pesaro
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30 *
09:00-12:00
09:00-12:00
15:30-18:30 *
- -
* su appuntamento
Via Garibaldi, 69 - 61032 Fano
Lun Mar Mer Gio Ven Sab
15:30-18:30
-
09:00-12:30
- - -

Le ultime notizie

18/10/2019 Energia: dal mercato tutelato al mercato libero. Incontro a Osimo con Adiconsum
Adiconsum Marche, in collaborazione con Cisl Marche, Cisl Ancona e Fnp Cisl Marche, organizza un incontro sul tema "Energia. dal mercato tutelato al mercato libero" che si terrà mercoledì 23 ottobre a partire dalle ore 16.00 presso il circolo "Non solo anziani" di Via Saffi 2, Osimo. Introduce Giuseppe Giacco, Responsabile FNP-CISL Ancona. Interviene Roberta Mangoni di Adiconsum Marche. L'esperto sarà a disposizione della cittadinanza per eventuali domande e chiarimenti. L'ingresso è libero. Per informazioni contattare Fnp Cisl Rls Ancona - Via Ragnini 4 - Ancona tel 071 2822260 email: pensionati.ancona@cisl.it
Continua a leggere
16/07/2019 Conto corrente svuotato da hacker. Grazie ad Adiconsum rimborsati 2 anziani. Condannate banca e compagnia telefonica
Con la Sentenza n. 1355/2019 del 16/07/2019 si è conclusa una dolorosissima vicenda che vedeva coinvolti due anziani pensionati il cui conto nel dicembre del 2017 stato svuotato da un attacco informatico per loro devastante. I due pensionati si erano rivolti all’Adiconsum Marche che per il tramite dell’Avv. Ezio Gabrielli si sono visti restituire il maltolto dopo che l’istituto per mesi rifiutava il rimborso delle somme, negando qualsiasi conciliazione e opponendo il classico “muro di gomma”. Il decreto legislativo 11/10 impone, in casi come quelli in esame, una prova particolarmente rigorosa a carico del sistema bancario. Gli istituti stanno spingendo molto sull’informatizzazione del sistema ma si rifiutano di accollarsi i relativi oneri di sicurezza e garanzia nei confronti dei clienti. Quando un consumatore viene attaccato per via informatica deve disconoscere le operazioni di prelievo e pretendere il rimborso dall’istituto il quale a sua volta, per opporre rifiuto, deve dare la prova dell’eventuale trascuratezza, errore o addirittura della frode del correntista. (è l’istituto che deve offrire la prova e non il correntista, e non valgono generiche resistenze o insinuazioni: la prova deve essere stringente e concreta). La particolarità del caso risiede anche nella condanna della compagnia telefonica dei correntisti. Sta andando sempre di più di “moda” da parte di questi hacker di sconnettere la linea telefonica del correntista in modo che gli stessi truffatori possano agire senza il pericolo che le vittime vengano avvisate dai messaggi sms di alert che normalmente vengono inviati dagli istituti. La compagnia telefonica coinvolta – senza nemmeno produrre la registrazione della telefonata – ha semplicemente staccato la linea a richiesta di terze persone non identificate le quali, offrendo il numero di telefono e il codice fiscale (elementi facilmente reperibili all’interno del web banking), hanno di fatto isolato i poveri malcapitati i quali non si sono resi conto di quello che stava loro succedendo. Ora banca e compagnia telefonica si sono viste condannate a restituire le somme illegittimamente sottratte dovendo anche pagare le spese del giudizio. Spesso le vittime di queste frodi pensano di poter risolvere il problema ricorrendo alla sola segnalazione agli organi di polizia. Purtroppo il sistema penale, davanti a queste tipologie di frodi, poco riesce ad ottenere. Più utile il percorso civile e ancor più semplice sarebbe la collaborazione trasparente da parte degli istituti bancari coinvolti.
Continua a leggere
19/06/2019 Lotta al gioco d'azzardo patologico: a Macerata un'iniziativa targata Anteas
L'Anteas di Macerata lancia la sfida al gioco d'azzardo patologico con un'iniziativa in collaborazione con la Cisl e la Fnp Cisl di Macerata, Adiconsum Marche e Associazione Glatad Onlus che si terrà lunedì 24 giugno alle ore 17 presso l'Auditorium di Via Cesare Pavese a Collevario di Macerata. All'evento parteciperanno le psicologhe Chiara Paoletti e Veronica Candria che spiegheranno come affrontare, attraverso la prevenzione, un fenomeno in crescita e che procura ogni anno danni economici e alla salute.
Continua a leggere
29/05/2019 Fallimento Mercatone Uno: Adiconsum Marche al fianco dei consumatori beffati
 Una nuova infelice vicenda colpisce i consumatori marchigiani e non solo.   Con Sentenza n° 414/19 il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento della società Shernon Holding srl, proprietaria della catena “Mercatone Uno”. La sentenza ha esposto i lavoratori a una situazione drammatica che non può esimere l’Adiconsum Marche dall’esprimere la massima solidarietà e vicinanza auspicando la positiva soluzione di una vicenda la cui portata non può certo lasciare indifferenti. Il fallimento ha altresì aperto una vera e propria “voragine” nei confronti dei clienti della catena, che, con la chiusura dei tre punti vendita marchigiani, Ancona, Pesaro e Civitanova Marche, vedono subire un pregiudizio di rilevante entità per il mancato adempimento dei contratti. Clienti che hanno acquistato prodotti, in massima parte mobilio, che hanno versato acconti o addirittura pagato l’intera somma, e che oggi si ritrovano senza il loro denaro e senza i beni acquistati. Ancora più pesante è la situazione di coloro che, per effettuare i pagamenti della merce acquistata, hanno acceso finanziamenti, a fronte di prodotti mai consegnati. Sollecitiamo la curatela fallimentare a rendersi adempiente rispetto ai contratti già conclusi e attualmente non rispettati, con beni già pagati, in tutto o in parte, ma non consegnati.  Adiconsum Marche invita comunque tutti i consumatori rimasti beffati dal fallimento della società a recarsi presso le proprie sedi, che saranno a disposizione per l’attivazione di tutti i necessari adempimenti.
Continua a leggere
21/05/2019 Ludopatia: il progetto di Adiconsum “Non fare della tua vita un gioco” fa tappa ad Ancona Testimonial d’eccezione Susanna Batazzi
Sabato 25 maggio 2019, Viale della Vittoria Ancona:  tappa del progetto Non fare della tua vita un gioco  coordinato da Adiconsum e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, realizzato in partnership con le Associazioni dei Consumatori A.E.C.I. Lazio e Codici, con l’obiettivo di sensibilizzare ed educare i consumatori in generale, ma in particolare i giovani tra i 15 e i 25 anni, al gioco responsabile, solidale e legale, promuovendo di contro l’attività sportiva e i suoi ideali di correttezza, lealtà, sacrificio, trasparenza e rispetto delle regole del gioco, per prevenire e contrastare il fenomeno della ludopatia e le altre forme di disagio ad essa correlate.   Attraverso il percorso ludico-esperienziale abbiamo informato e sensibilizzato i giovani partecipanti sul fenomeno della ludopatia: significato, rischi, conseguenze. Inoltre, utilizzando il percorso e lo sport si vuole promuovere uno stile di vita sano e di benessere per il singolo e per la comunità. Tutto il percorso è infatti un grande gioco che tramite attività ludiche ha fatto scoprire ai partecipanti come “essere protagonisti e non dipendenti” dal gioco.    Grazie alla collaborazione con Amova (Associazione Medaglie d’Oro al Valore Olimpico), i ragazzi hanno potuto incontrare un testimonial d’eccezione: la pluricampionessa italiana di scherma Susanna Batazzi. Presenti anche Antonio Mastrovincenzo, Presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche, Susanna Dini, Presidente del Consiglio comunale di Ancona, e Cristiana Ilari, Segretaria regionale Cisl Marche   “Non fare della tua vita un gioco” è anche un sito web (www.nonfaredellatuavitaungioco.it), una helpline raggiungibile via telefono (06 5571996 dal lunedì al venerdì ore 9-13 e 14-17), chat e mail (segreteria.sportello@gmail.com).  
Continua a leggere
28/03/2019 È ora di informarsi: incontro a Marzocca il 29 marzo
  29 MARZO 2019 ORE 15.30SALONE CENTRO SOCIALE ADRIATICOVIA GARIBALDI 14B MARZOCCA - SENIGALLIA Interverranno:Dr Maurizio Mandolini - Dirigente ATS 8"L'Unione dei Comuni - Le Terre della Marca Senone" Carlo Zezza - Pensionati Cisl Rls Senigallia"Situazione Politico Sindacale" Michele Bonsanto - Adiconsum Marche"La Tutela dei Cittadini e Consumatori" Lorenzo Luminari - Patronato Inas Cisl Senigallia"La Pensione di Cittadinanza" Celestino Carboni - Anteas Volontariato Senigallia"Il Volontariato nel nostro Territorio" Dott.ssa Valentina Viola - Biologa Nutrizionista"Salute e benessere nella terza età"   Sergio Piermattei - Ast Cisl Senigallia
Continua a leggere
14/03/2019 “GPS del Consumatore” Come orientarsi nelle insidie del mercato . Incontro il 22 marzo a Fabriano
Venerdì 22 marzo alle ore 9.30  presso la sede dell'Unione Montana dell’ Esino-Frasassi Via Dante, 268 Fabriano si terrà l'incontro “GPS del Consumatore” Come orientarsi nelle insidie del mercato, evento organizzato da Adiconsum Marche e Cisl Fabriano. Focus su telefonia, truffe e raggiri, buoni postali e mercato libero dell'energia. Interverranno Francesco Varagona, Presidente Adiconsum Marche, Loredana Baldi, Adiconsum Marche, Andrea Cocco, Responsabile Cisl Fabriano, e Gianni Pellacchia, FNP Cisl Fabriano
Continua a leggere
13/02/2019 Adiconsum incontra i consumatori coinvolti nei crack bancari
Sin dalle prime avvisaglie della crisi di Banca Marche, con il commissariamento dell’Istituto, Adiconsum si è occupata della vicenda fornendo assistenza ai risparmiatori coinvolti nel crack. Ora, alla luce delle pronunce della giurisprudenza, e in attesa del Fondo istituito dalla legge di bilancio per risarcire i risparmiatori coinvolti nei fallimenti bancari degli ultimi anni, Adiconsum incontrerà azionisti ed obbligazionisti subordinati il 15 febbraio 2019 a San Benedetto del Tronto alle ore 17,30, presso l’Hotel Calabresi. Saranno presenti i legali Avv. Emanuela Fioretti e Avv Alessandro Leonardi di Grottammare e l’Avv. Amato Mercuri di Fermo del Centro Giuridico di Adiconsum Marche . Adiconsum Marche è stata la prima associazione che ha portato avanti il contenzioso dinnanzi ai Tribunali civili, credendo fermamente che questa fosse la via migliore per tutelare gli interessi dei risparmiatori, rispetto ad altri che hanno deciso di intraprendere un percorso in sede penale nei confronti degli ex amministratori della Banca, una strada quest’ultima che al momento non ha portato ad alcun concreto risarcimento.   La via seguita da Adiconsum Marche e dai propri legali, al contrario, ha già portato i primi risultati positivi; le richieste di risarcimento sono state i indirizzate verso il soggetto che ha acquisito la ex Banca Marche, ossia Ubi Banca, credendo fermamente che tale istituto sia il soggetto legittimato passivo, ossia responsabile civilmente nei confronti di azionisti ed obbligazionisti subordinati danneggiati dal fallimento dell’istituto marchigiano, e la giurisprudenza ha confermato la correttezza di tale impostazione.   Infatti una serie di sentenze di vari tribunali, il Tribunale di Ferrara in riferimento alla Cariferrara, e il Tribunale di Milano con esplicito riferimento alla ex Banca Marche, hanno sancito la legittimazione passiva delle Banche subentranti, quali soggetti che hanno acquisito le banche poste in liquidazione.   Dunque Ubi Banca è il soggetto chiamato a risarcire gli azionisti che si sono visti azzerare il valore delle loro azioni, come stabilito anche recentemente dal Giudice di Pace di Macerata con la prima sentenza sul territorio marchigiano favorevole ai truffati Banca Marche, sentenza che fa seguito alle numerose pronunce positive di altri Tribunali che si erano occupati delle quattro banche fallite nel 2015.   Sentenze importanti, che confermano la correttezza dell’orientamento seguito da Adiconsum Marche e dai legali che fanno parte del Centro Giuridico dell’associazione al fine di ottenere un reale risarcimento per i risparmiatori beffati dai crack bancari.   Invitiamo tutti i risparmiatori interessati a recuperare i propri risparmi a partecipare all’incontro il 15 febbraio 2019 a San Benedetto del Tronto alle ore 17,30, presso l’Hotel Calabresi.  
Continua a leggere
28/12/2018 FOCUS LAVORO: Operatori sanità in prima linea - Partita da Muccia la campagna di ascolto Cisl nel cratere maceratese
La macchina della sanità risponde sempre. Dall'emergenza di Corinaldo ai giorni di festa: sono medici, infermieri e tutti gli operatori della sanità. Interviste a Stefania Franceschini, infermiera RSU AV2, dr. Franco Allegrezza, medico anestesista Ospedali Riuniti Torrette di Ancona e Alessandro Macinelli, Fp Cisl Marche Post Sisma, parte da Muccia la campagna di ascolto della Cisl alle comunità del cratere maceratese. Interviste a Silvia Spinaci, Responsabile Cisl Macerata, Rocco Gravina Responsabile Cisl Tolentino - Camerino ed Alessandra Fioravanti, Adiconsum Macerata.
Continua a leggere
08/12/2018 QUESTIONARIO €DUCHIAMOCI: Conoscenze di base in materia finanziaria
Realizzato con il contributo della Regione Marche per la realizzazione di specifici e rilevanti progetti delle associazioni consumatori iscritte al registro regionale – anno 2018 Il progetto "€duchiamoci" nasce dalla consapevolezza del basso livello di conoscenze in materia finanziaria dei consumatori, risparmiatori ed investitori italiani. Le varie indagini realizzate da soggetti istituzionali e autorevoli società mettono infatti in evidenza la grave carenza di conoscenze finanziarie degli italiani, sia tra gli adulti che tra i giovani. Nel 2014 gli adulti italiani erano all’ultimo posto tra i paesi europei per alfabetizzazione finanziaria insieme al Portogallo, con un livello peggiore tra le donne e le persone con un livello di istruzione più basso. Lo stesso risultato per i giovani, anch’essi all'ultimo posto tra i paesi OCSE per alfabetizzazione finanziaria, con una performance significativamente peggiore per le ragazze rispetto ai ragazzi. Il progetto dunque, oltre ad avere lo scopo di fornire educazione in ambito finanziario, attraverso un’attività informativa e formativa sui vari servizi, intende anche compiere una ricerca al fine di comprendere quale sia il livello di alfabetizzazione finanziaria nel nostro territorio, nella Regione Marche, per capire come si collocano i cittadini marchigiani all’interno del panorama nazionale. Per questo motivo è stato predisposto un questionario, totalmente anonimo, relativo alle proprie conoscenze di base in ambito finanziario al quale ti chiediamo di rispondere indicando preliminarmente la tua età, sesso, titolo di studio e reddito, dati fondamentali per comprendere anche quali siano le differenze tra giovani e meno giovani, tra uomini e donne e se esista una correlazione con il livello di istruzione ed il reddito familiare. Ti chiediamo pochi minuti del tuo tempo per dare il tuo personale contributo. Caricamento in corso...
Continua a leggere