Notizie

04/12/2019 Alternanza scuola – lavoro : attivati due contratti alla IGuzzini
Attivati i primi due contratti di Apprendistato di Primo Livello presso la IGuzzini Illuminazione di Recanati (MC) per due ragazzi allievi del percorso di formazione per il conseguimento della qualifica professionale per Operatore Meccanico – Addetto alle macchine/impianti. Una tipologia di  contratto  che permette di proseguire il percorso scolastico e di acquisire un titolo di studio tecnico in contemporanea all’attività lavorativa.  I contratti arrivano a seguito del periodo di alternanza scuola lavoro previsto nel progetto sperimentale IeFP per Operatore meccanico, organizzato da IAL Marche,  grazie alla  collaborazione fra mondo della formazione professionale e mondo aziendale. Una collaborazione  che ha portato l’azienda marchigiana, IGuzzini,  ad  essere fra le aziende finaliste, a livello nazionale, del Premio Eccellenza Duale – categoria Alternanza Scuola-Lavoro. Al Premio sono stati candidati 53 progetti di formazione che hanno coinvolto più di 1000 studenti in 14 regioni italiane. Il concorso, indetto a livello nazionale da Camera di Commercio Italo-Germanica, Ministero dell’ Istruzione e della Ricerca tedesco (BMBF) e German Office for international Cooperation in Vocational Education and Training (GOVET), si proponeva di valorizzare le aziende che, attraverso la cooperazione con le agenzie formative, si differenziano per l’impegno nella realizzazione di progetti di formazione innovativi organizzati in sistema duale.  «La collaborazione e l’apertura al mondo IeFP di IGuzzini Illuminazione sta rendendo esemplare la sperimentazione del percorso per Operatore Meccanico – afferma Valentina Petrini, responsabile del progetto Ial Marche -  ed  è evidente che la formazione professionale può rappresentare la risposta, in termini occupazionali, alle aspettative dei giovani e ai fabbisogni tecnici delle aziende.»  «Il progetto, che coinvolge  circa 15 allievi,   rappresenta un’eccellenza  cosiddetta duale  perché facilita un’alleanza fra il mondo della formazione professionale e l’impresa per stabilire metodologie di cooperazione e strumenti di valutazione e monitoraggio innovativi. – spiega Valentina Petrini di Ial Marche - Inoltre l’esperienza  si può considerare pilota per aggiornare le unità di competenza tecniche in relazione ai fabbisogni dal settore manifatturiero marchigiano ed adeguare il profilo dell’Operatore Meccanico all’interno del repertorio regionale. – conclude – Non debbono essere poi trascurate le azioni di motivazione all’apprendimento in risposta alle aspirazioni degli allievi che gratificati divengono testimonial di una tipologia di formazione professionale più attraente.»
Continua a leggere
04/12/2019 Si all'insediamento produttivo della Fileni a San Lorenzo in Campo. Cisl di Fano "Così si crea occupazione e lavoro"
La vicenda dell’insediamento produttivo nel territorio di San Lorenzo in campo ad opera di Fileni, azienda leader nella filiera avicola e innovativa nella realizzazione di insediamenti produttivi di questo genere, sta assumendo toni che lasciano alquanto perplessi la Cisl di Fano. « Anche l’intervento del sindaco di Mondavio  con la dichiarazione di voto negativo in sede di conferenza dei servizi  svelano l’incapacità dei nostri amministratori di  favorire la creazione di occupazione e insediamenti produttivi.  - afferma Giovanni Giovanelli, Responsabile della Cisl di Fano - E’ ovvio che tali insediamenti devono rispettare tutte le normative in termini di impatto ambientale e sicuramente la consolidata esperienza di Fileni in questo settore depongono a favore di tale insediamento. Ricordiamo che oggi nel territorio marchigiano sono presenti altri impianti di queste dimensioni (Rangore di Cingoli, Ponte Rio di Jesi e Rocca Priora di Falconara Marittima ) che hanno creato occupazione nel rispetto dell’ambiente e senza deturpare il contesto  abitativo turistico e paesaggistico.» «E’ opportuno che i sindaci favoriscano insediamenti produttivi e la creazione di posti lavori perché dopo la grande crisi del settore manifatturiero anche la Val cesano è segnata dalla disoccupazione. - continua Giovanelli - Ricordiamo ai Sindaci che senza occupazione e lavoro stabile non si arresta il declino demografico e lo spopolamento del nostro bellissimo entroterra. L’economia della Val Cesano non può reggersi esclusivamente sulla bellezza del paesaggio e sul turismo.  Il turismo non garantisce occupazione stabile e definitiva.» La Cisl di Fano ritiene «che la difesa e al valorizzazione dell’ambiente si coniugano con il sistema produttivo e lo stabilimento della Fileni rispetterà l’ambiente a 360 gradi. Siamo contrari a qualsiasi strumentalizzazione che ostacoli la creazione di posti di lavoro di cui il nostro territorio ha profondo bisogno. - conclude Giovanelli - Invitiamo invece i sindaci della Valcesano ad aprire una seria discussione e riflessione sulla necessità di favorire l’occupazione e insediamenti produttivi. La priorità è il lavoro.»
Continua a leggere
27/11/2019 Bilancio del Comune di Fano: serve maggiore impegno per il welfare
Le dichiarazioni dell’assessore al bilancio, relative al preventivo 2020, apparse in questi giorni sui giornali locali, ci lasciano alquanto perplessi.  Nell’incontro avvenuto il 15 novembre ci è stato illustrato un impegno rinnovato sulle voci di spesa relative ai servizi sociali ed al welfare, escludendo sia tagli alle risorse destinate che aumenti della tassazione locale. Ciò che non viene riportato è che a questo incontro le organizzazioni sindacali hanno fatto richieste che sono oggetto di confronto con tutti i Sindaci della provincia. In tema di tassazione locale chiediamo che le Amministrazioni si indirizzino verso un principio di progressività, ormai quasi del tutto abbandonato, che costituzionalmente è fondamento dell’IRPEF e del sistema di imposizione fiscale in generale. Chiediamo più attenzione e risorse per le politiche familiari, per gli anziani e per le politiche giovanili Chiediamo scelte precise che intervengano sulla riduzione della TARI per le famiglie in stato di bisogno e la valutazione di una riduzione della tariffa Un maggiore impegno sul tema delle politiche abitative e sul trasporto pubblico locale. Non essendo entrati nei singoli capitoli di spesa, leggiamo poi di aumenti di risorse significativi per i grandi eventi e per la cultura.  Chiediamo a questa giunta anche un forte impegno su un nuovo modello di welfare destinando ulteriori risorse per le politiche familiari e per sostenere i redditi medio bassi. Attendiamo quindi risposte su questi delicati temi che per il sindacato non sono più rinviabili  
Continua a leggere
26/11/2019 Ial Marche organizza ad Ancona il Corso ECDL SPECIALISED IT SECURITY. Iscrizioni entro l'11 dicembre
Ial Marche organizza nella sede di Ancona (Via dell'Industria 17) il Corso ECDL IT Security Specialised. Il corso è strutturato in un'unica giornata, per complessive nove ore, e terminerà con un’apposita sessione di esame per il conseguimento della certificazione ECDL IT Security (modulo Specialised). Il corso è rivolto a tutte le figure professionali. DATA EVENTO: lunedì 16 dicembre 2019 Orario: 9.00 – 13.00 / 14.00 – 19.00   Prezzo: € 280,00 (Skills Card ed esame inclusi nel prezzo) – € 240,00 per iscritti CISL   Termine iscrizioni: mercoledì 11 dicembre 2019   L'iscrizione si intenderà confermata e definitiva solo con l'invio da parte del partecipante di entrambi i moduli sotto riportati, accompagnati dall’attestazione dell’avvenuto pagamento della quota di partecipazione prevista.   Per informazioni: 0712814639 – ivan.carpinteri@ialmarche.it
Continua a leggere
21/11/2019 Fano - Grosseto: Cisl e Cgil preoccupate dalla presa di posizione del Dg di Confindustria Marche Nord
Comprensibile la dura presa di posizione del Sindaco Gambini rispetto alle dichiarazioni fatte, sabato scorso nell'incontro di Borgo Pace, dal Direttore Generale di Confindustria Marche nord, nonché Vice Presidente regionale di CCIA MARCHE, in merito alla nota vicenda del completamento della importante infrastruttura stradale Fano-Grosseto, invocata a gran voce dai sindaci presenti.    Le dichiarazioni del dirigente confindustriale sono state sorprendenti e per certi aspetti incomprensibili, visto che proprio gli industriali, da tempo lamentano la difficoltà ad operare e promuovere nuovi investimenti nella provincia di Pesaro Urbino a causa del mancato completamento dell'arteria e della carenza di infrastrutture necessarie (trasporti, collegamenti internet veloce, ecc.).    Fa riflettere, ma rimane incomprensibile, la presa di posizione degli industriali pesaresi, ma anche del sistema camerale, che sottolineano la maggiore utilità della Quadrilatero rispetto alla storica superstrada che avrebbe il compito di avvicinare la sponda adriatica a quella tirrenica, notoriamente più attrezzata per i collegamenti internazionali. Sembra quasi un velato disimpegno verso l'entroterra pesarese, nonostante insiste una storica presenza manifatturiera di tutto rispetto (settore mobiliere, gommaplastica, mangimifici, ecc), che pure necessita di un adeguato sistema infrastrutturale per continuare ad operare nel territorio.    CGIL e CISL URBINO esprimono forte preoccupazione per queste dichiarazioni che suonano come un campanello di allarme.    Allo stesso modo, sono altrettanto disarmanti le dichiarazioni di diversi sindaci, che rivendicano con forza un maggiore impegno del governo centrale ad incrementare la dotazione finanziaria della Provincia e degli Enti Comunali per sostenere lo sviluppo dell’entroterra, mentre continuano a difendere identità amministrative infinitesimali, senza tener conto dell'evoluzione del mondo globalizzato che impone di rivedere i costi e assetti per reggere le sfide della sostenibilità sociale e ambientale dello sviluppo.   CGIL e CISL URBINO sono convinti che la strada praticabile per riportare cittadini e lavoro in territori ormai asfittici di popolazione residente resta quella di fare sistema attraverso l’associazionismo o le fusioni dei comuni se si vuole attirare risorse ed investitori.    Promuovere fusioni, o almeno la gestione associata dei servizi comunali, può essere la nuova scommessa per amministratori e cittadini per evitare il rischio che il processo di invecchiamento e spopolamento, unito alla perdita di interesse, consegni buona parte della provincia pesarese ad un oblio ingiustificato con costi sociali sempre più ingenti.
Continua a leggere
19/11/2019 A.P Nuovo Sviluppo Cercasi. Tavola Rotonda a Pesaro
Sabato 23 novembre 2019, ore 9,00 presso la Sala Conferenze Biblioteca Bobbato Galleria dei Fonditori, Centro Miralfiore a Pesaro, Tavola Rotonda  "A.P. Nuovo Sviluppo Cercasi.  Fra ostacoli e opportunità, l'imprenditoria locale  nel grande gioco della globalizzazione" promossa dall'Associazione Apriti Pesaro.  Ai lavori della tavola rotonda, moderati dal giornalista del Resto del Carlino Roberto Fiaccarini, interverrà il Segretario Generale della Cisl Marche, Sauro Rossi.    
Continua a leggere
19/11/2019 Mafie e corruzione: quale presenza nel nostro territorio? Appuntamento con Libera a Senigallia
Sabato 23 novembre alle ore 18.00 presso l'Auditorium San Rocco di Piazza Garibaldi a Senigallia avrà luogo un seminario di approfondimento organizzato dal Coordinamento regionale di Libera sulla presenza nelle Marche delle associazioni mafiose e sul fenomeno della corruzione. Interverranno la dottoressa Serena Bizzarri, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, Giordano Mancinelli Segretario Spi Cgil Ancona, Laura Filonzi, Responsabile per la Trasparenza del Comune di Senigallia, e Cristiana Ilari, Segretaria Regionale Cisl Marche.  Nell'occasione sarà possibile tesserarsi a Libera per l'anno 2020.
Continua a leggere
15/11/2019 Più dignità per i Vigili del Fuoco: presidio a Pesaro e Macerata. Indetti quattro giorni di sciopero
Nelle Marche venerdì 15 novembre sit-in in mattinata davanti alle Prefettura di Pesaro e Macerata indetto dai sindacati confederali dei  Vigili del Fuoco in  occasione della  manifestazione nazionale che si è tenuta   a Roma in  Piazza Montecitorio, nella stessa giornata. A Macerata i Vigili del Fuoco hanno dato vita a un corteo partito da Rampa Zara.   Proclamati inoltre quatto giorni di sciopero generale del personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco:  21 Novembre 2019 dalle ore 16,00 alle ore 20,00 ; 2 dicembre 2019 dalle ore 10,00 alle ore 14,00,  12 dicembre 2019 dalle ore 16,00 alle 20,00 e 21 dicembre 2019 dalle 10,00 alle 14,00. Sarà comunque garantita l’attività di soccorso tecnico urgente alla popolazione . Tra le ragioni della mobilitazione, indetta da FP Cgil VVF, FNS Cisl e UILPA Vigili del fuoco,  le esigue risorse finanziarie  previste dal Governo nella Legge di Bilancio 2020  in favore del  Contratto Nazionale dei VVF e  per garantire una maggiore sicurezza del personale oltre a sostenere il  servizio da assicurare alla cittadinanza.   Corriere Adriatico - Pesaro del 14 novembre 2019
Continua a leggere
13/11/2019 Trovato l’ accordo sul costo dell’ assistenza educativa domiciliare per le famiglie dell’Ambito Sociale 12
Lunedì 12 novembre si è tenuta la riunione tra il Comune di Falconara, i rappresentanti dell’ Ambito Sociale 12,  CGIL CISL UIL e le famiglie falconaresi con figli diversamente abili riunite nel comitato H per presentare gli esiti della lunga vertenza iniziata lo scorso mese di maggio  sul  nuovo regolamento di Ambito che determina i nuovi costi del servizio si assistenza educativa domiciliare (SED). Il regolamento presentato a maggio 2019 infatti generava degli incrementi di costo per le famiglie fino a 500 euro al mese; da lì era iniziata una lunga discussione che aveva coinvolto anche gli altri comuni dell’ ambito sociale e   aveva portato, per le famiglie falconaresi, ad una temporanea sospensione del provvedimento.   Come CGIL CISL UIL di Falconara ci eravamo da subito fatti portavoce delle problematiche delle famiglie, e possiamo dire che,anche con il contributo dell’ Amministrazione Comunale, attraverso un approccio costruttivo, si è raggiunto un buon compromesso in sede di ambito. Le nostre proposte sono state sostanzialmente accolte pertanto dal 1 gennaio 2020 in tutti  i comuni dell’Ambito , il servizio  SED sarà gratuito con Isee fino a 9360 euro, mentre avrà un costo crescente fino ad un massimo orario di 10 euro  con Isee pari o superiore  a 40000 euro.  Una buona contrattazione territoriale sociale per queste famiglie con figli speciali!  
Continua a leggere
11/11/2019 Insieme in sicurezza: Cgil e Cisl di Urbino inaugurano una serie di incontri per parlare di truffe agli anziani e ai cittadini
Finti operatori energetici, riscossioni mendaci di bollette, cauzioni fasulle per incidenti di familiari o di persone care, controlli ingannevoli di ogni tipo e trovate fantasiose studiate ad arte, raggiri telefonici. Si registrano sempre più tentativi di truffe ai danni delle persone anziane, e dei cittadini in generale, che in alcuni casi diventano veri e propri furti, accostati a richieste di pagamenti in denaro o talvolta anche in oggetti preziosi. Soltanto nel 2016, secondo quanto emerge dall’indagine nazionale della Cisl, il numero delle truffe e dei raggiri regolarmente denunciati da over 65 è pari a ben 20.064. Un dato in forte crescita negli anni successivi, e nei primi mesi del 2019 i numeri registrati dalle Forze dell’ordine superano quelli del 2018. Un pericolo di importanza centrale specialmente in un territorio in cui l’età media della popolazione cresce, e a questo proposito le cronache dimostrano che la fascia degli anziani è spesso la più esposta a questo genere di microcriminalità. I Dati statistici mostrano infatti una realtà demografica in declino, e le classi di età presenti nelle realtà locali indicano una concentrazione del 26,2% della popolazione nella fascia degli over 65, contro l’11,9% da 0 a 14 anni e il 61,8% tra 15 e 64 anni, con un indice di vecchiaia del 219,8% ed un’età media di 46,7 anni. Cgil e Cisl Urbino, unitamente alle Federazioni dei pensionati SPI e FNP, si sono così posti il problema in maniera concreta e hanno pensato di organizzare degli incontri con i cittadini per approfondire la questione, chiedendo la collaborazione alla Polizia di Stato e al Commissariato di Urbino. Conoscenza e prevenzione sono infatti due delle stelle polari a cui il cittadino consapevole e informato deve poter fare riferimento, ed è anche da qui che passa la sicurezza della popolazione. Per questo, il 13 novembre a Urbino, alle ore 16, avrà luogo il primo incontro dal titolo “Insieme in sicurezza” presso il Centro sociale Il Padiglione situato in Piazza Neruda 8, a cui prenderanno parte rappresentanti della Polizia di Stato, di Federconsumatori e Adiconsum, oltre che di Cgil e Cisl. Si tratterà inoltre del primo di un ciclo di sei appuntamenti, che si svolgeranno successivamente a Urbino, nelle zone periferiche della città e nelle frazioni di Schieti, Canavaccio, Trasanni, Cavallino e Pieve di Cagna. Mentre a partire dal mese di gennaio l’iniziativa sarà poi estesa ad altre località, fino a coinvolgere tutti i comuni dell’area che va dal Montefeltro all’Alto Metauro.
Continua a leggere
08/11/2019 Cgil Cisl Uil Falconara: dalle multe del velox nasca un piano per abbattimento delle barriere architettoniche e sicurezza dei pedoni
Si è tenuto oggi, venerdì 8 novembre, l’incontro con il sindaco di Falconara e il comandante della Polizia Locale, richiesto da CGIL CISL UIL sulla vicenda del Velox sulla statale 16, all’ altezza di Falconara che ha generato decine di migliaia di multe a partire dallo scorso mese di luglio. Come CGIL CISL  UIL, accanto alla nostra ferma convinzione circa il rispetto delle norme stradali,  abbiamo criticato il fatto che non si sia immediatamente provveduto a segnalare alla popolazione l’enorme numero di infrazioni che il velox certificava. Nei primi giorni infatti sono state rilevate 800 infrazioni al giorno a fronte delle 30 o 40 che erano nelle previsioni del comando di polizia locale. E’ certo che una immediata ed efficace comunicazione avrebbe consentito di “risparmiare” agli automobilisti molte multe dato che dopo l’arrivo massiccio a settembre  delle prime contravvenzioni a mezzo posta, il numero di infrazioni è sceso da 800 a meno di 200 al giorno. Ad oggi sono state rilevate 40 mila infrazioni di cui circa 20 mila già inviate per un incasso di circa 1 milione di euro che potrebbe quindi raggiungere a fine procedura quasi i 2 milioni.  Non tutta la cifra sarà tuttavia disponibile per attività del Comune, infatti occorre prevedere quanto necessario alle spese amministrative e di notifica e quanto di dubbia esigibilità. In ogni caso il bilancio 2020 beneficerà di alcune centinaia di migliaia di euro. Come CGIL CISL UIL chiediamo, nell’ambito dei vincoli di legge, che le risorse incassate vengano utilizzate in primo luogo per l’ abbattimento delle barriere architettoniche presenti nella città, nell’implementazione della sicurezza degli attraversamenti pedonali e nella manutenzione dei percorsi pedonali a partire da quelli destinati al Pedibus destinato agli alunni.  Chiediamo di conoscere nel dettaglio le azioni che saranno intraprese, prendendo atto della disponibilità dell’ Amministrazione Comunale a procedere sulla linea richiesta. Su decisione del Comune oggi il Velox è inattivo.  
Continua a leggere
04/11/2019 Contrattazione sociale: Cgil Cisl e Uil di Pesaro Urbino pronti ad incontrare le amministrazioni locali
Cgil Cisl e Uil della provincia di Pesaro Urbino hanno elaborato un documento sulla contrattazione sociale in vista dei prossimi incontri con le amministrazioni locali per confrontarsi sui bilanci di previsione 2020 e, più in generale, sulle tematiche del lavoro, del sociale, della fiscalità locale e dei servizi.  
Continua a leggere
30/10/2019 Help-desk alla Cisl di Fano per il Fondo Anti-crisi 2019 Comune di Fano
Il Comune di Fano  ha pubblicato il bando  " Interventi in favore di famiglie di lavoratori colpiti dalla crisi economica- Fondo Anti- crisi  Anno 2019".    « Un' importante risultato  frutto della contrattazione sociale con l'amministrazione comunale,  che come Cisl abbiamo portato avanti in questi ultimi mesi. - ha commentato Giovanni Giovanelli, Responsabile della Cisl di Fano - Ora siamo impegnati a dare aiuto e informazioni sul bando anticrisi e sulle altre misure di sostegno economico previste dalla normativa vigente. » Per maggiorni informazioni è possibile inviare una email ad ast.fano@cisl.it oppure un messaggio preferibilmente su whatsapp  al 3480848757  per fissare un appuntamennto. 
Continua a leggere
29/10/2019 Calendario colloqui di selezione Progetto WelL_FARE!
Bando Servizio Civile Universale del 04/09/2019   Di seguito pubblichiamo il calendario dei colloqui di selezione relativo al Progetto WelL_FARE! I candidati sono tenuti a presentarsi al colloquio muniti di valido documento di riconoscimento. I candidati che non si presentano al colloquio vengono esclusi dalle selezioni.   CISL Area Sindacale di Fano (cod. 132627) – 12 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio BARTOLINI DIEGO Fano - Via Garibaldi, 69 12/11/2019 10:00 CARDINALI SARA Fano - Via Garibaldi, 69 12/11/2019 10:20 FARINA GIANCARLO Fano - Via Garibaldi, 69 12/11/2019 10:40 PIETROPOLI GUIDO Fano - Via Garibaldi, 69 12/11/2019 11:00 SCIOSCI ELISA Fano - Via Garibaldi, 69 12/11/2019 11:20   USR CISL Marche (cod. 132620) – 13 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio CAMPAGNA ALESSANDRA Ancona - Via dell'Industria, 17/A 13/11/2019 10:00 MADKOUR JOSEPH Ancona - Via dell'Industria, 17/A 13/11/2019 10:20 RAGAGLIA VERONICA Ancona - Via dell'Industria, 17/A 13/11/2019 10:40 RENZI VALENTINA Ancona - Via dell'Industria, 17/A 13/11/2019 11:00 ROMANI SARA Ancona - Via dell'Industria, 17/A 13/11/2019 11:20   CISL Area Sindacale Ascoli Piceno (cod. 132629) – 19 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio ALBANESI SILVIA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 10:00 ANNUNZI FRANCESCO Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 10:20 CAMPETTI ANDREA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 10:40 DI PIETRO GLORIA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 11:00 FILIPPINI DAVIDE Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 11:20 GIACOMINI ANNUNZI DAVIDE JAMES Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 11:40 LOCATELLI GIACOMO Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 12:00 LUZI ILARIA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 12:20 MAHMOOD ALMAS Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 12:40 MARCANTONI ELEONORA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 14:00 ORFEI BEATRICE Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 14:20 PACI CELESTE Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 14:40 PAPPALARDO VALERIA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 15:00 PRINCIVALLI KEJSI Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 15:20 ROMANELLI SERENA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 15:40 SETTIMI SERENA Ascoli Piceno - Corso Vittorio Emanuele, 37 19/11/2019 16:00   ADICONSUM Ancona (cod. 132322) – 20 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio FABBIETTI ILARIA Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 10:00 GRAZIOSI MICHELE Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 10:20 SERRANI ALESSANDRO Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 10:40 TONTARELLI ALESSANDRO Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 11:00 VAIOTTI VANESSA Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 11:20   CISL Area Sindacale Ancona (cod. 132621) – 20 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio CASTELLI LEONARDO Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 11:40 FEDERICI ELENA Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 12:00 MARTINI GIULIA Ancona - Via Ragnini, 4 20/11/2019 12:20   ADICONSUM Macerata (cod. 132323) – 21 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio MAURIZI GIULIA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 10:00 MOGETTA RICCARDO Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 10:20 MONTEROTTI DANILO Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 10:40 PERNIOLA MICHELE MIRCO Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 11:00 RAPONI VANESSA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 11:20 SALERNO EGLA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 11:40 VIOLA SAMANTHA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 12:00   CISL Area Sindacale Macerata (cod. 132632) – 21 Novembre 2019 Candidati Indirizzo Giorno colloquio Orario Colloquio BRUNO ANDREA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 12:20 CENTIONI ANDREA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 14:00 MANCINO DAVIDE Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 14:20 MANTEGNA LUDOVICO MARIA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 14:40 MASSI GENTILONI SILVERI LEONARDO Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 15:00 MICHETTI SARA Macerata - Via G. Valenti, 27/35 21/11/2019 15:20  
Continua a leggere
24/10/2019 Liste d'attesa: i cittadini continuano a non ricevere risposte adeguate
«Le liste d’attesa per gli interventi chirurgici non ci sono state fornite e la riduzione dei tempi annunciata dalla Regione riguarda solo le prime visite. Noi comunque continuiamo a ricevere le proteste dei cittadini che non trovano le risposte adeguate». Dino Ottaviani (Cisl Fnp regionale) è nel tavolo regionale di monitoraggio sulle liste d’attesa e rimarca, sulle pagine del Resto del Carlino: «Continuano a dirci che le liste sono azzerate. Sono dati forniti dalla Regione, ma i riscontri sui territori non sono così rispondenti: le proteste dei cittadini restano. Bisogna precisare che per le seconde visite l’iter è ben più complesso rispetto alle prime e che in ogni caso si potranno avere le prestazioni nei tempi previsti se e solo se i medici di base indicheranno nell’impegnativa il tipo di priorità. Si tratta, è bene ricordarlo, di un obbligo che i medici di famiglia hanno di indicare la priorità: urgente, breve, differita (120 giorni) o programmata che dovrebbe essere di 120 giorni ma attualmente nelle Marche è di 180 giorni». Fonte: Il Resto del Carlino - Ancona del 24 ottobre 2019
Continua a leggere
24/10/2019 Fano: serve una risposta per gli indigenti e i senza fissa dimora
La situazione della stazione di Fano descrive la realtà di una zona in degrado oppure uno dei luoghi nei quali i poveri, i senza tetto, trovano un riparo e un rifugio? È quanto si chiede Giovanni Giovanelli, Responsabile della Cisl di Fano. «La nostra città che si sempre contraddistinta per avere messo in atto sistemi e politiche co-progettate di accoglienza per i “senza tetto” (Villa Betania, Opera San Paterniano solo per citarne alcune tra le più significative) deve continuare in questa opera di accoglienza accompagnamento e inclusione sociale per gli esclusi - dichiara Giovanelli -. Occorre, a nostro avviso, che l’assessore sociali al welfare territoriale e la coordinatrice dell’ambito territoriale sociale VI convochino subito il tavolo previsto dalla normativa vigente per il contrasto all’emarginazione, luogo deputato per la pianificazione programmazione degli interventi in questa direzione». Quali misure? Quali soggetti coinvolgere (Alleanza contro la povertà)? Quanti sono i “senza tetto” e quali i loro bisogni? «Sono domande che devono essere raccolte ed elaborate per progettare le politiche di sostegno - prosegue Giovanelli -. Non servono solo più controlli per evitare che nella nostra città si creino zone franche nelle quali si annidano fenomeni di degrado sociale e umano. È urgente da subito una co-progettazione sociale che coinvolgendo pubblico, privato e terzo settore implementi politiche di welfare adeguate per il contrasto alla povertà». In questa direzione, per Giovanelli, «è opportuno avviare una riflessione per coloro che, non rientrando nel reddito di cittadinanza, sono esclusi da qualsiasi forma di sostegno economico. Le situazioni di povertà ed esclusione sociale si affrontano non solo con atti amministrativi ma con un'innovativa stagione di welfare. Attendiamo fiduciosi».
Continua a leggere
22/10/2019 “Progettiamo insieme” al Career day dell'Università di Urbino
Giovedì 24 ottobre, in  Piazza Rinascimento ad Urbino, davanti al Palazzo Ducale, in occasione del  Career Day dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo,  i referenti e volontari di “Progettiamo Insieme”, progetto  promosso in collaborazione tra Cisl Marche, Progetto Policoro e FUCI Urbino, incontreranno gli studenti per tutte le informazioni su  iscrizioni, borse di studio, mensa, alloggi, orientamento alla formazione post-laurea e al mondo del lavoro. “Progettiamo Insieme”, a partire dalla data di apertura dell’anno accademico universitario, attiverà un servizio informativo per gli studenti nella sede di Via Bramante 30, a fianco dell’Orto Botanico. Un punto di incontro, aperto, su appuntamento,  per offrire appoggio e sostegno a tutti gli studenti di Urbino, ma anche  per portare avanti iniziative comuni, in una logica di progettazione condivisa.
Continua a leggere
22/10/2019 TAEG errato, Adiconsum vince il ricorso: il giudice dimezza gli interessi
Dimezzata la pretesa di una società finanziaria nei confronti di un consumatore al quale erano state fornite informazioni non corrette. Con sentenza n° 1787/19 del 22/10/19 del Tribunale di Ancona un associato all’Adiconsum Marche ha visto dimezzare la pretesa avanzata da una società finanziaria che aveva erroneamente indicato il TAEG di un contratto di finanziamento. «Il TAEG è quella percentuale che “dovrebbe” – spesso nella prassi non è così – esprimere il costo effettivo del finanziamento ovvero quanto, in concreto, il consumatore dovrà sborsare negli anni - aggrappandosi a formule matematiche talvolta le finanziarie, pur di far apparire un finanziamento conveniente, indicano percentuali non corrispondenti a realtà imponendo ai consumatori esborsi ben maggiori di quelli pubblicizzati» spiegano i responsabili di Adiconsum .  Nel caso specifico l’associato – assistito dall’Avv. Ezio Gabrielli e dalla dott.ssa Loredana Baldi Responsabile del settore Finanziario di Adiconsum Marche  - in momentanea difficoltà finanziaria, si è visto notificare un decreto ingiuntivo con una pretesa di quasi 12.000,00 euro a fronte di un credito – accertato dal Tribunale – di circa 6.000,00. «Purtroppo, nel periodo di crisi, questi eventi si sono succeduti con certa costanza e la vigilanza rispetto alle condotte delle società finanziarie deve rimanere alta. - si legge nella nota Adiconsum  - Per questo Adiconsum Marche continua ad offrire un qualificato servizio per assistere e tutelare i consumatori che intendono verificare la correttezza degli interessi applicati su buoni postali, mutui, cessioni del quinto dello stipendio, e finanziamenti in genere.»
Continua a leggere
22/10/2019 Velox Falconara, Comune annulla in extremis l'incontro con i sindacati . Cgil Cisl Uil contrariati
In merito alla vicenda dell’ autovelox che ha mietuto oltre 34 mila multe sulla variante alla statale 16 tra Falconara e Chiaravalle, CGIL CISL UIL di Falconara, hanno chiesto ufficialmente il 26 settembre u.s. un incontro al Comune di Falconara. L’incontro, a lungo caldeggiato, alla fine era stato concesso per ieri 21 ottobre, salvo poi essere annullato la mattina stessa, senza indicazione di una ulteriore data. «Una decisione che ci lascia decisamente contrariati.»- scrivono in una nota Cgil Cisl e Uil. Sono circa 10 mila le multe che riguardano cittadini falconaresi e in alcuni casi ci sono lavoratori che hanno preso molte multe perchè il tragitto casa lavoro attraversa proprio quel tratto di strada. In molti casi si tratta di infrazioni per velocità appena superiori al limite, risulta infatti che circa il 75% delle infrazioni riguardi sforamenti inferiori ai 10 KM/h rispetto al limite.   «Siamo fortemente convinti che le norme vadano scrupolosamente rispettate e con esse ovviamente i limiti di velocità - rilanciano i sindacati -  tuttavia avremmo voluto avere chiarimenti è risposte in ordine alle seguenti questioni: 1)    come mai in presenza di una così abnorme quantità di infrazioni fin dal primo giorno non si è immediatamente provveduto a segnalare il fatto alla popolazione? 2)    come mai, se effettivamente si prospettava un problema di sicurezza, non è stata posta una pattuglia nei pressi del velox? 3)    come mai non si sono fatte subito presenti le modalità per evitare il pagamento delle procedure amministrative di circa 15 Euro collegate a ciascuna multa consegnata a casa? 4)    quanto ha effettivamente incassato il comune di Falconara con tali sanzioni e soprattutto che utilizzo intende farne? 5)    che cosa intende fare ora  l’Amministrazione Comunale, rispetto alla collocazione e funzionamento del velox? Queste domande - concludono - le poniamo oggi pubblicamente, sperando di poter avere le risposte direttamente dall’ Amministrazione in un apposito incontro.»
Continua a leggere
21/10/2019 Premiazione concorso di poesia a Recanati e ventennale a Caldarola: i festeggiamenti di Anteas Macerata
Un ventennale  all’insegna dei festeggiamenti, quello dell’ Anteas di Macerata, partiti da Recanati  con la premiazione dei vincitori   della 4^ edizione del concorso biennale di poesia “Città di Recanati”  dal titolo “Infinito: oltre la siepe” - inserita nelle celebrazioni per i 200 anni de “L’Infinito” leopardiano. Ospiti della cerimonia l’Assessore Regione Marche Angelo Sciapichetti, il Sindaco Antonio Bravi con l’Assessore alla Cultura, Turismo, Trasporto Pubblico Rita Soccio, il Presidente del Centro Nazionale Studi Leopardiani Fabio Corvatta, il Segretario Generale Cisl Marche Sauro Rossi e per la Segreteria Regionale Cisl Pensionati Dino Ottaviani.  Presidente della Giuria esaminatrice la prof.ssa Norma Stramucci e il prof. Elio Carfagna.    Al termine dell’intermezzo musicale eseguito al  pianoforte e flauto da Caterina Perna e Alessandra Funari sono stati consegnati i primi premi :  a Luciana Salvucci, per la categoria lingua italiana,  con la poesia “Le braccia del ginepro” e a Diana Brodoloni,  per la categoria  dialetto,  con la poesia ”De tante porte (maru)”. Premio speciale 20 anni di Anteas Macerata a Mario Ruffini con la poesia “Infinito” . Premiate fuori concorso Paola Celli e Angela Catolfi.    Festeggiamenti anche a Caldarola  con i volontari  che  dal 1999 hanno contribuito a realizzare i servizi   Anteas, dal  trasporto anziani al progetto “Antenne Sociali”  per essere vicini ad anziani soli, alla consegna farmaci e agli  infermieri a domicilio,  circoli sociali,  il laboratorio “Bottega della Fiducia”,  interventi di sostegno economico per le attività sportive di bambini bisognosi, e la promozione e organizzazione di gite in giro per l’Italia. Alla presenza del Vice Sindaco di Caldarola Giovanni Ciarlantini e di quello di Treia David Buschittari, dell’Assessore di Macerata Tarcisio Ricotta, al Segretario Generale regionale Cisl Pensionati Mario Canale  e al Responsabile Cisl Pensionati Peppe Spernanzoni e al Responsabile Cisl Tolentino Rocco Gravina,  nella sala polivalente “Annalena Tolinelli” di Caldarola,  sono stati premiati tutti i volontari presenti con una medaglia commemorativa.  Un riconoscimento al servizio prestato con umanità e competenza.  
Continua a leggere
19/10/2019 VETBUS: alla Loggia dei Mercanti di Ancona l’evento finale del progetto per lo sviluppo dell’integrazione scuola - lavoro nelle Marche
Venerdì 18 ottobre la Loggia dei Mercanti di Ancona ha ospitato l’evento conclusivo di VETBUS, progetto che ha rappresentato l'occasione per sperimentare un modello di formazione ispirato al sistema duale tedesco, con una forte integrazione tra scuola e impresa sia nella programmazione che nella erogazione del piano formativo.  Attraverso un’alleanza tra vari attori, comprese aziende, istituti di formazione professionale e istituzioni, il progetto ha contribuito allo sviluppo in ambito regionale del sistema duale (Alternanza Scuola Lavoro e Apprendistato di 1° livello). Il progetto ha visto diverse fasi, dallo studio del contesto aziendale allo sviluppo di nuove metodologie di apprendimento basato sul lavoro, con l’obiettivo di ridurre lo scollamento tra il fabbisogno di competenze richieste dalle aziende e i percorsi formativi scolastici, coinvolgendo più di 80 aziende del territorio, 20 studenti del settore meccanica durante la fase di sperimentazione, e più di 200 studenti di alcuni istituti superiori regionali durante i seminari formativi.  CISL Marche e IAL Marche sono partner del progetto insieme a Regione Marche, Camera di Commercio Marche, iGuzzini illuminazione, IHK Ostbrandenburg (ente di formazione della Camera di Commercio di Brandeburgo), Welcome Aps, Confindustria Macerata, Confindustria Marche Nord e l’IIS Corridoni di Corridonia.  L’evento è stato dedicato a studenti e aziende (testimonianze e networking). Il pomeriggioha avuto luogo un programma istituzionale per disseminare i risultati del progetto, conferenza stampa e un panel tra attori del sistema di formazione professionale, sistema duale e stakeholder.  Durante i lavori della mattinata è stata illustrata l’esperienza del corso per operatore meccanico avviato in seno al progetto VETBUS, con le testimonianze di Valentina Petrini (IAL Marche), Giorgio Corvatta (iGuzzini illuminazione), e gli studenti del corso.A seguire, incontri diretti e colloqui con le aziende presenti per esplorare opportunità di apprendimento sul luogo di lavoro.  Hanno partecipato alla sessione del pomeriggio Gino Sabatini (Camera di Commercio delle Marche), Massimo Rocchi (Regione Marche) e Valentino Parlato (IAL Marche) che ha analizzato i risultati del progetto VETBUS con attenzione agli impatti sul territorio. Protagonisti del panel - dibattito “Il futuro del Sistema Duale nella Regione Marche” saranno Mario Lazzari (Regione Marche), Carlo Cipriani (Confindustria Marche), Cristiana Ilari (CISL Marche), Enrico Santini (iGuzzini illuminazione) e Manuel Pierdominici (IIS Corridoni di Corridonia).   
Continua a leggere
10/10/2019 Prevenzione del melanoma: 5 giornate di visite gratuite per gli iscritti Cisl e Fnp Marche in collaborazione con Fondazione ANT
Cisl Marche e FNP Cisl Pensionati Marche hanno deciso di offrire ai propri iscritti 5 giornate di visite di prevenzione del melanoma in collaborazione con la Fondazione ANT che verranno organizzate nei mesi di ottobre e novembre 2019 presso le sedi territoriali Cisl di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro. Le visite si svolgeranno dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 nelle seguenti date: Giovedì 10 ottobre - Cisl Ancona, Via Ragnini, 4 Prenotazioni al numero 071 28221 – scarica la locandina   Giovedì17 ottobre - Cisl Pesaro, Via Porta Rimini, 11 Prenotazioni al numero 0721 380511 – scarica la locandina   Giovedì 24 ottobre - Cisl Fermo, Via Sant’Alessandro, 3  Prenotazioni al numero 0734 60971 – scarica la locandina   Giovedì 7 novembre - Cisl Macerata, Via G. Valenti, 27/35  Prenotazioni al numero 0733 407511 – scarica la locandina   Giovedì 14 novembre - Cisl Ascoli Piceno, Corso Vittorio Emanuele, 37  Prenotazioni al numero 0736 24951 – scarica la locandina   Per prenotare la propria visita bisogna chiamare l'ufficio Cisl del proprio territorio. Al momento sono aperte le adesioni solo della data di Ancona, per la quale è possibile chiamare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18. A breve sarà possibile prenotare anche per le date successive. Per ogni giornata saranno offerti 30 controlli gratuiti. Prenotazioni disponibili fino ad esaurimento posti. La cute è l’organo più esteso del corpo umano ed assolve a numerose ed importanti funzioni: ci protegge da agenti fisici, chimici, microbici, traumatici partecipa alla termoregolazione con la capacità di regolare il flusso sanguigno e la funzione delle ghiandole sudoripare impedisce la perdita di liquidi ha proprietà metaboliche (sintesi vitamina D) ha funzioni sensoriali: registra e trasmette stimoli pressori, dolorifici e termici La prevenzione di questa malattia, la cui incidenza varia da 12 a 20 casi all’anno per 100.000 abitanti, è l’unica arma veramente efficace per combatterla.    
Continua a leggere
08/10/2019 La Cisl nel territorio tra le persone: inaugurazione della nuova sede di Cupramontana
Una nuova sede per essere sempre più nel territorio tra le persone. La Cisl delle Marche inaugura lunedì 14 ottobre a Cupramontana la nuova sede in Via Roma 42. In occasione dell'inaugurazione un convegno su sanità locale, recupero crediti per obbligazionisti e piccoli azionisti di Banca Marche, liberalizzazione dei contratti gas e luce che si terrà, alle ore 9.30, presso la sala consiliare del Municipio di Cupramontana. Interverranno Luigi Cerioni, Sindaco di Cupramontana e Presidente della Provincia di Ancona, Roberta Mangoni, Adiconsum Marche, Dino Ottaviani, Coordinatore Laboratorio Welfare Cisl Marche, e Cristiana Ilari, Segretaria regionale Cisl Marche. Presiedono e coordinano i lavori Mario Canale, Segretario generale Fnp Cisl Marche, e Guanito Morici, Responsabile della Cisl di Jesi.  Alle ore 12.30 si celebrerà l'inaugurazione della nuova sede alla quale è invitata tutta la cittadinanza.
Continua a leggere
08/10/2019 Ancona: Cgil Cisl Uil e Comune firmano il protocollo sugli appalti
Sottoscritto oggi ad Ancona il protocollo sugli appalti tra Comune di Ancona e CGIL CISL UIL territoriali. Tanti i temi toccati dal protocollo: Clausola sociale, legalità, attenzione alle piccole e medie imprese, valorizzazione della "reputazione " aziendale, limitazione del "massimo ribasso" a favore della scelta dell' offerta "economicamente più vantaggiosa" e limitazione dei sub appalti, agevolazione del confronto sindacale durante l'esecuzione degli appalti. Una pratica nata nel 2016 e oggi ribadita e rafforzata.
Continua a leggere
07/10/2019 GenerAzioni al LAVORO STAGE GIOVANI - la SUMMER SCHOOL della Cisl Marche
Dal 10 al 13 settembre Villa Bassa Prelato di Fano ha ospitato l'edizione 2019 dello Stage Giovani della Cisl Marche con la collaborazione di Cooperativa Generazioni – Fano; Ufficio diocesano per i problemi sociali e del lavoro di Fano; Progetto Policoro Marche. «Alla questione giovanile va dato spazio non perché è un’emergenza oggi, ma perché lo è da sempre. Il problema di rapporto tra generazioni è costante, e nel 2019 mostra caratteristiche particolari, con i processi di digitalizzazione che costringono ad enfatizzare alcune necessità». Sono le parole con cui il segretario generale della Cisl Marche Sauro Rossi ha introdotto la Summer School. Quattro giornate intense di incontri e riflessioni, di dibattiti e scambi di vedute, tra giovani, esperti e responsabili delle diverse realtà della Cisl Marche, in collaborazione con Il progetto Policoro Marche. Il tutto nell’ottica della progettualità e del pragmatismo, capace di rendere i giovani stessi veri protagonisti del mondo del lavoro.  «Ciò che si registra è il fenomeno preoccupante dell’abbassamento dell’orizzonte delle attese, nella popolazione giovanile, verso il pessimismo. Ma la realtà ha bisogno di essere affrontata perché ha sempre margini per essere cambiata, verso una maggiore giustizia sociale», è una delle constatazioni emerse dall’introduzione del Segretario Generale. La scuola, infatti, è nata partendo dall’obiettivo di prendere in carico la questione giovanile attraverso sperimentazioni, testimonianze, riflessioni e oggetti di lavoro. Ma soprattutto con un contatto umano che si faccia carico delle attese e delle speranze dei giovani, dando suggerimenti e contributi concreti sul rapporto tra giovani, lavoro e sindacato. «L’incontro tra i giovani e le organizzazioni lavorative può avvenire in maniera favorevole solo se si sviluppano connessioni vitali tra la biografa dei ragazzi e la biografia aziendale» ha spiegato Erica Rizziato, responsabile presso il CNR- IRCrES di attività di ricerca su approcci innovativi e sostenibili allo sviluppo organizzativo e locale. «Serve per questo formare i giovani ad uno sguardo "complesso" sul lavoro e non solo razionale, cioè concentrato esclusivamente sul rapporto tra proprie competenze e mansione alla quale candidarsi». La ricercatrice, anche fondatrice dell’istituto IMO Italia, nodo di una rete internazionale che si occupa di approcci innovativi alla leadership ha sottolineato come «le aziende devono però sviluppare la capacità di osservare i processi all’interno dei quali vogliono inserire i giovani e non limitarsi a selezionarli solo in base ai profili professionali da ricoprire». «Percepire l’utilità sociale del proprio lavoro e dare un contributo personale al cambiamento– ha concluso la Rizziato - sono le uniche due leve in grado di creare vera motivazione nelle persone all’interno dei luoghi di lavoro». La Summer School si è snodata tra questioni pratiche e questioni di senso, tra il pragmatismo delle necessità e la costruzioni di una visione di lungo respiro. Due le testimonianze portate in tale senso. La prima di Stefano Mastrovincenzo, Amministratore Unico di Ial nazionale ed ex Segretario generale della Cisl Marche: «Il protagonismo dei giovani è vitale per il futuro del sindacato». ha ricordato ripercorrendo attraverso la sua esperienza personale e professionale la difficile ma possibile sfida di prendersi cura dei giovani dando loro protagonismo. «Certamente dovranno essere poi i giovani a fare il passo decisivo e scegliere di impegnarsi nella costruzione del loro destino. Un aiuto sostanziale può arrivare dal frequentare esperienze associative; dall’entrare in contatto con la fabbrica e chi vi lavora; dal frequentare le fragilità dei nostri tempi; dal maturare competenze sul campo e nella formazione». L’altra testimonianza è stata di Don Bruno Bignami. Direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro e dell’Ufficio dell’Apostolato del mare della Cei e Presidente della Fondazione Don Primo Mazzolari di Bozzolo. Con lui i giovani hanno riflettuto sull’eredità di Don Mazzolari, ripercorrendo innanzitutto la biografia: l’infanzia in un contesto agricolo, la fondazione delle Leghe bianche, l’approccio duale sull’entrata in guerra, l’attenzione al tema del lavoro e gli studi su realtà e libertà, l’antifascismo e la resistenza, la nascita del quotidiano Adesso e i contatti con Giulio Pastore.  «Mazzolari parlava della necessità di non stare a destra, a sinistra o al centro, ma in alto. Perché se il fine diventa l’appartenenza politica, allora l’azione si svuota di senso», ha spiegato il sacerdote. «Così Mazzolari ci consegna forti riferimenti sull’oggi, dai temi sociali a quelli del lavoro. Che sono quelli della Laudato Sì di Papa Francesco, quando ci invita a domandarci: chi vogliamo essere? Questo sguardo ci fa comprendere che i destini del mondo maturano nelle periferie», ha concluso don Bignami, attestando che «oggi nella politica vedo una certa fragilità del mondo cattolico riguardo a studio, ricerca e formazione. Per questo bisogna impegnarsi in una formazione sociopolitica ad hoc per i giovani». Rispetto alla questione attualissima del fare innovazione per le imprese, la Summer School ha voluto provocare il tema sottolineandone una dimensione spesso trascurata nel dibatto pubblico, quella relativa al valore sociale e culturale che l’innovazione deve portare nei processi economici. I giovani hanno avuto modo di toccare con mano alcune esperienze di grande valore e tutte nate sul nostro territorio. Come ad esempio nel corso della visita alla Cooperativa Girolomoni di Isola del Piano, partendo dalla storia del suo fondatore Gino Girolomoni e della rinascita del Monastero di Montebello, e quella presso il Mercatone Solidale di Fano, frutto dell’esperienza della Cooperativa sociale I Talenti. Sulla stessa scia l’incontro con le testimonianze di Coop. Generazioni, Pixel Lab e BeArs, nate da giovani formati all’interno del Progetto Policoro Marche Percorso concluso dal pedagogista Andrea Marchesi, presidente della Coop. Sociale Arti e Mestieri Sociali e docente presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Milano Bicocca. «Bisogna guardare al problema del lavoro in Italia con una sguardo nuovo, per trovare nuovi paradigmi e nuove soluzioni sistemiche che al momento non si vedono. Se non nelle megalomanie del modello Amazon», è quanto ha spiegato Marchesi ai ragazzi. «Bisogna focalizzarci sugli elementi di desiderio e di aspirazione dei giovani, e trasformare questo bagaglio in energia. Bisogna saper sconfinare, non rispettare i perimetri e i confini, per fare della propria professione la propria vocazione. E per fare ciò servono luoghi fisici di incontro, di co-working: il web deve fungere da amplificatore digitale, e non come sostituto del reale».  «La rappresentanza è un’assunzione di responsabilità  ma anche un peso leggero. Il senso di quello che facciamo, insieme alla motivazione, è forte», ha invece così salutato i ragazzi Cristiana Ilari, segretaria regionale Cisl Marche, prima della partenza. «La mentalità performante è una caratteristica dei nostri tempi, quella di inseguire sempre il successo o di cercare di essere sempre giovani. Insieme abbiamo però imparato e condiviso il senso del limite», ha concluso la segretaria regionale. «Non siamo però noi a dover completare l’opera. Ma non possiamo nemmeno sottrarcene. Dobbiamo mettere le mani in pasta, altrimenti non ci serve che siano pure. Solo dalla contaminazione avviene la rigenerazione»  
Continua a leggere
07/10/2019 «Disoccupazione in calo? Il dramma è il precariato». L'analisi oltre i dati della Cisl Marche
«Leggere il mercato del lavoro esclusivamente sui numeri non è sbagliato, ma è un esercizio parziale perché non fotografa la realtà effettiva di chi ogni giorno si rivolge alle sigle sindacali per manifestare le proprie difficoltà». Lo dichiara al Corriere Adriatico Guanito Morici, responsabile provinciale di Ancona del mercato del lavoro e coordinatore dei rapporti industriali per Cisl Marche commentando il calo della disoccupazione nel nostro territorio. «In termini assoluti - prosegue Morici - la disoccupazione è diminuita, è vero, ma dietro questo dato c'è un lavoro sempre più precario, frammentato e di breve durata. Il posto fisso ormai è un miraggio, ma la cosa più grave è un'altra: chi perde un lavoro più o meno sicuro precipita in una spirale negativa, fatica a trovare una nuova occupazione e, se capita, è più instabile e meno remunerativa».  Fonte: Corriere Adriatico - Ancona del 7 ottobre 2019
Continua a leggere
03/10/2019 Mancata riapertura dei servizi dell'Area Vasta 2: Cisl e Fnp preoccupate per i disservizi nel territorio montano
Cisl ed Fnp di Fabriano esprimono grandissima preoccupazione per la grave situazione del personale dell’Area Vasta 2 e per le decisioni prese dall’ Asur circa  la mancata riapertura integrale dei servizi ospedalieri e territoriali con conseguenti disservizi per la popolazione, in particolar modo del territorio montano. È inaccettabile questa situazione: il diritto alla salute previsto in Costituzione viene calpestato da scelte meramente economiche, quali il taglio del costo del personale per 4.415.420 euro chiesto dall’Asur all’Area Vasta 2, che mettono a rischio la qualità dei servizi. La Cisl e la Fnp di Fabriano chiedono ai Sindaci di Fabriano, Sassoferrato, Genga, Cerreto D’Esi e Serra San Quirico, visto l’incontro avvenuto nella conferenza dei Sindaci di Area Vasta 2 con la dirigenza Asur il 24 settembre a Fabriano, di farsi carico di questo serio problema evitando il solito ping-pong politico nell’attribuire le responsabilità, agendo rapidamente per il mantenimento dei servizi dell’Ospedale di Fabriano, della tutela dei suoi dipendenti e salvaguardando il diritto alla salute di tutti i cittadini del territorio montano. La Cisl ed Fnp di Fabriano sarà a fianco della Cisl Fp in tutte le iniziative dei colleghi a sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Ospedale di Fabriano e dell’ Area Vasta 2.   
Continua a leggere
02/10/2019 Estra e Cisl, patto per i consumatori: bolletta e canone RAI scontati per gli iscritti
Uno sconto di 50 euro sul canone Rai in bolletta e la miglior tariffa sul listino. Luce e gas con prezzi più convenienti per i tesserati Cisl delle Marche dopo l’accordo stipulato da Estra Prometeo con il sindacato. L’intesa è stata firmata ieri pomeriggio da Marco Gnocchini, presidente di Estra Prometeo, e Sauro Rossi, segretario generale Cisl Marche. A partire da oggi e fino al 30 settembre 2020 a tutti i nuovi abbonati, purché in regola con il tesseramento al sindacato, saranno concesse queste particolari tariffe. L’informazione sarà agevolata anche attraverso i vari uffici Cisl del territorio.  «Estra Prometeo è una società vicina al territorio – commenta il presidente Gnocchini – ed è per questo che siamo attenti a tutte quelle realtà, come la Cisl Marche, che esprimono una forte responsabilità sociale e che mettono persone e famiglie al centro della loro azione». «Con questo accordo ampliamo  le convenzioni ai nostri iscritti con un soggetto che ha dimostrato affidabilità nel settore in cui opera dando particolare rilievo alla prossimità» dichiara Sauro Rossi, Segretario Generale della Cisl Marche.   
Continua a leggere